The Cult – Hidden City

 

Cooking Vinyl – Febbraio 2016

The Cult fanno parte di una delle poche band che nella propria carriera è riuscita a cambiare completamente pelle in termini di stile passando da una new gothic wave degli esordi ad un classic hard rock acdc oriented  a fine anni ‘80. Pezzi oscuri e magici come Ressurection Joe oppure la trasognante Love, lasciano spazio a limpide cavalcate hard come Wild Flower o Love Removal Machine, ottenendo il medesimo risultato, ovvero un meritatissimo successo planetario, che però dopo il monumentale Sonic Temple (come non ricordare la magica Edie Ciao Baby) svanisce nel nulla a causa delle solite problematica di ego e di una vena creativa smarrita.

Dopo un po’ di insuccessi solisti, come tutte le buone famiglie rock, anche i Cult ovvero Ian Astbury alla voce (e che voce…) e Billy Duffy… alla fine  si riuniscono nel primo decennio del nuovo millennio tornando sulle scene con nuova musica poco convincente e grandi tour dedicati i fasti del passato (omaggiando Love e più tardi Electric), arrivando così ai giorni nostri e al nuovo lavoro Hidden City che a dire il vero, pur senza far gridare al miracolo, sorprende in positivo.

La magia della voce unica e particolare di Astury è ancora viva e regala emozioni come poche e i riff di Duffy risultano incisivi e d’impatto.

Hidden City è un prodotto vario, senza una precisa identità sonora., ma non per questo il risultato finale ne risente. Apre le danze il drumming pesante e coinvolgente Dark Energy uno dei pezzi forti del cd. Da segnalare come altro highlight Hinterland, davvero un pezzo da 90, con grandi cori e armonie ariose e accattivanti, anche se qualche dubbio sulla tenuta live della voce su questo pezzo ci sta tutta. La calda e magnetica In Blood ci regala un tuffo nel passato più new wave della band,, un pezzo dove la voce di Ian  sale prepotentemente in cattedra. No Love Lost altro pezzo dal gran tiro, che non avrebbe di certo sfigurato nella set list di Love.

Che dire, dopo tanti anni di carriera è sempre una sorpresa sentire un nuovo album ricco di spunti come questo Hidden City, ben tornati Cult!!

thecult.us

Tracklist:
1. Dark Energy
2. No Love Lost
3. Dance the Night
4. In Blood
5. Birds of Paradise
6. Hinterland
7. G O A T
8. Deeply Ordered Chaos
9. Avalanche of Light
10. Lilies
11. Heathens
12. Sound and Fury

Band:
Ian Astbury – voce, chitarra
Billy Duffy – chitarra
John Tempesta – batteria

Additional:
Chris Chaney – basso
Bob Rock – basso in “Dance the Night”, “Birds of Paradise” and “Deeply Ordered Chaos”, chitarra
Jamie Muhoberac – piano, tastiere
Dan Chase – batteria in “Sound and Fury”

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*