L’anno scorso, Threatin ha fatto notizia per un tour europeo senza avere il pubblico… perché la band e la fama che la circondava era fasulla e costruita a colpi di like comprati e video costruiti in casa dal cantante-chitarrista. 

Esattamente un anno dopo l’apparizione della band al The Underworld a Camden, Jered “THREATIN”, Eames è ritornato a suonare proprio dove aveva avuto un concerto con un paio di spettatori.

Se vi ricordate la storia di Jered “Threatin” Eames, ecco la versione ridotta. Alla fine dell’anno scorso, il musicista americano ha viaggiato in Europa per fare un tour di 10 città con la sua band Threatin. Subito dopo i primi show, tuttavia, i bookmaker e gli addetti ai lavori si sono resi conto che stava succedendo qualcosa di insolito: gli spettacoli erano costantemente vuoti

La sua band a supporto lasciò poi il tour dopo che la notizia della “fake band” si diffuse, e tutto il tour fu cancellato. Anche in Italia era prevista una data, al Druso di Bergamo.

Il tour alla fine divenne virale, con lo stesso Threatin che affermava che l’intera cosa era una “trovata pubblicitaria“. Non è mai stato chiaro se fosse del tutto intenzionale o, come diceva suo fratello Scott Eames, un “tentativo fallito di entrare nell’industria musicale”.

Rolling Stone aveva intervistato per la prima volta il frontman, che dichiarò infatti:

“Era impossibile che ricevessi la visibilità per diventare un artista rock nel 2018”, afferma Threatin, “a meno che non facessi qualcosa per convincere la gente per avere attenzione … È stata una trovata pubblicitaria, ma la musica è vera”.

E come è andata l‘esibizione di quest’anno a Londra? Qualcuno stima che fossero presenti circa 50 persone, la maggior parte dei giornalisti.

Il palco aveva un sipario sul davanti e quando lo spettacolo è iniziato sul palco vi erano alcuni robot animatronic con strumenti musicali e magliette con slogan come “fake band” e “I’m not real“, uno che indossa una maglietta che diceva “BBC News“.

Threatin live – youtube

La folla si è ridotta considerevolmente dopo alcune canzoni (i giornalisti se ne sono andati una volta che hanno ottenuto le immagini e i video).

Il concerto si è concluso con la distruzione dei robot, e speriamo, anche della sua carriera.

Qualcuno ha anche filmato lo show nella sua interezza, e se siete pazzi, potete vederlo qui sotto:

 

 

 

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi