Tim ‘Ripper’ Owens – Ho cantato bene nei Judas Priest, ma non sapevo di essere gay

L’ex Judas Priest Tim ‘Ripper’ Owens commenta la dichiarazione della storica voce degli dei del metal Rob Halford in cui il vocalist dei Judas afferma che un etero non riuscirebbe a cantare nella band.

Qualche settimana fa Rob Halford, storico frontman dei Judas Priest, ha dichiarato che solo un gay sarebbe stato in grado di cantare in una band come la sua e che i Queen non sarebbero stata la stessa cosa senza Freddy Mercury (leggi qui). Tim ‘Ripper’ Owens, che ha sostituito Halford nei Priest dal 1996 al 2002, ha ovviamente commentato le parole di Halford durante RadioactiveMike Z , ospite del programma “Wired In The Empire”:

Rob e io siamo amici, e il suo commento non mi interessa  proprio. Cosa aveva intenzione di dire? Rob è la band, Rob è il cantante e Rob è gay, quindi? che vuol dire tutto ciò? Non mi importa cosa ha detto. Lui è il cantante dei JUDAS PRIEST, penso solo che queste parole mi fanno sorridere. E’ ovvio che tutti possono cantare nella band. Qualcun altro può cantare nella band, compreso io. Quindi se ho cantato nel gruppo  forse significa che sono gay e non lo sapevo?

Adoro Rob . È così straordinario, è un ragazzo fantastico, siamo amici, ed è il cantante dei JUDAS PRIEST, è il dio del metallo… non penso che ciò che ha detto possa significare qualcosa. Detto questo, non mi importa, JUDAS PRIEST è stato il mio college, il mio trampolino di lancio. Faccio quello che faccio ora grazie ai JUDAS PRIEST … ho cantato con loro, mi sono divertito molto, e commenti del genere sono solo commenti divertenti…

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*