Tsunami Edizioni presenta Antonio Zuccaro che scrive un libro (con prefazione di Steve Sylvester) dedicato agli EP Metal e ancora più specificatamente ai 100 migliori rappresentanti degli extended play del genere. Un vero e proprio viaggio all’interno di un formato che riesce ancora oggi a mantenere inalterato il suo fascino tra collezionisti e appassionati e un modo per conoscere ancora più da vicino le proprie band di riferimento.

Antonio Zuccaro
I 100 INOSSIDABILI EP METAL
 

Prefazione di Steve Sylvester

24 Settembre 2020 

Volendone dare una descrizione spicciola, L’EP, o extended play, è un formato discografico che potremmo definire come “una via di mezzo tra un singolo e un LP”: con più tracce rispetto alle due o tre di un 45 giri, ma di meno rispetto a quelle di un 33.
Ai giorni nostri è uno standard ormai quasi del tutto desueto, almeno per quanto riguarda le grandi produzioni rock o metal, ma per tantissimi anni è stato invece il viatico grazie a cui tantissimi gruppi si sono presentati sul mercato discografico, offrendo un pugno di canzoni in cui mostrarsi al meglio. Dati i bassi costi di produzione, gli EP venivano venduti a un prezzo contenuto agli acquirenti finali, che erano così più propensi a sperimentare l’ascolto di band sconosciute o emergenti.

Nella sola scena metal, dal 1980 fino alla metà degli anni Novanta sono state pubblicate decine di EP fenomenali, in cui la musica che emerge dai solchi del vinile ha un valore eccelso, da tramandare ai posteri; che fossero incisi da debuttanti o da musicisti navigati, gli EP di quell’epoca riversavano sull’ascoltatore composizioni immortali, a volte superiori a quelle poi presenti sugli album.

I 100 Inossidabili EP Metal è uno sguardo sulla musica prodotta da artisti straordinari su un formato discografico che, nonostante l’avvento del digitale, non ha perso un briciolo del suo fascino tra gli appassionati e i collezionisti. I cento extended play selezionati e analizzati in questo volume sono il ricordo dell’età d’oro del metal: l’epoca delle copertine memorabili, delle produzioni dal budget risicato, dei gruppi dal potenziale altissimo ma rimasti nell’underground, e della creazione di brani sublimi su un supporto che, con pochi spiccioli e altrettante poche canzoni, faceva comunque ribollire il sangue di milioni di metallari.

Antonio Zuccaro
Leccese, è innamorato della musica pesante sin dalla metà degli anni Ottanta, quando è stato folgorato dall’ascolto di Live After Death degli Iron Maiden. Nel corso dei decenni ha accumulato un cospicuo archivio di libri e riviste dedicati al metal, che colleziona con passione, oltre ovviamente a vinili e compact disc. I 100 Inossidabili EP Metal è il suo primo libro.

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi