Il tabloid britannico The Daily Star ha pubblicato un articolo all’inizio di questa settimana con il titolo “Il metal ci rende tutti grassi“.

Secondo una ricerca tenutasi in Danimarca e Cina, infatti, ascoltare hard rock e heavy metal può portare a scelte alimentari malsane. Il nuovo studio è stato pubblicato su Appetite il 16 aprile e ha coinvolto 215 partecipanti provenienti da Cina e Danimarca. Le persone avevano differenti scelte alimentari, sia salutari che malsane, e ascoltavano generi musicali diversi.

Un precedente sondaggio pre-studio ha determinato cosa fosse una canzone “sana” o “malsana”, con l’heavy metal e l’hard rock che rientrano in quest’ultima categoria insieme all’hip-hop “aggressivo”.

Ai partecipanti sono state poi presentate due versioni della stessa canzone, una “sana” con pianoforte jazz, ritmi più lenti, tasti principali e una versione “malsana con chitarre distorte, un tempo veloce, batteria pesante per i piatti e note minori. Inoltre, i ricercatori hanno utilizzato gli effetti sonori aggiungendo il rumore della città alla colonna sonora malsana e le piacevoli onde dell’oceano alla musica salutare.

Come si è scoperto, le persone che hanno ascoltato la canzone “sana” tendevano a scegliere cibi più sani, mentre coloro che hanno ascoltato la melodia “malsana” hanno optato per le opzioni meno salutari.

Lo studio ha trovato una “relazione causale tra suoni sani e scelta di cibi sani“. Alcuni suoni, non dissimili dai gusti, sono risultati amari o dolci secondo Danni Peng-Li, uno studente di dottorato presso il dipartimento di scienze alimentari dell’Università di Aarhus e autore principale dello studio.

“Di solito, quando pensiamo al cibo, pensiamo al gusto, all’aroma e, ovviamente, alla sua vista”

ha detto Peng-Li a The Academic Times che ha aggiunto:

“Ma il suono è stato, direi, sottovalutato [come argomento di ricerca].”

In sostanza, i ricercatori hanno concluso che la frenesia dei suoni malsani ha compromesso le funzioni cerebrali dei partecipanti, distraendoli e rendendo più difficile considerare le scelte alimentari.

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi