Van Halen – Il 9 gennaio del 1984 viene pubblicato l’album ‘1984’, l’ultimo con David Lee Roth alla voce

‘1984’ è il sesto album dei Van Halen, il sesto ed ultimo con lo storico vocalist David Lee Roth. L’album che ha avuto più successo fra tutti quelli incisi dai Van Halen, si parla di una cifra che supera i 10 milioni di copie… niente male davvero.

Un bellissimo album, forse più commerciale rispetto ai primi quattro di sicuro, ma quello che probabilmente verrà ricordato come simbolo della band dei fratelli Eddie e Alex, di Michael Anthony e del già citato David Lee Roth.

Diverso di certo grazie all’uso dell tastiere più presenti, specialmente nel brano ‘hit’ di questo lavoro: ‘Jump’. Il pubblico comunque ha gradito il brano rimasto in classifica per cinque settimane al numero uno. Il brano era dedicato a Benny Urquidez, kickboxer che aveva allenato Roth prima del tour promozionale e quindi salti e posizioni da boxer sono presenti nel video in dosi massicce…

…e ‘Panama’? Un’ode di Roth alla sua macchina, una Mercury Lowrider del 1951 in cui amava essere scarrozzato in lungo ed in largo, steso sul sedile posteriore. Ma poi, come sempre andava a finire, grazie a quella macchina Roth ebbe l’opportunità di incontrare la modella ‘Apollonia’ Kotero, ragazza copertina ed ex cheerleader degli L.A. Rams, con la quale ebbe una passionale storia d’amore fin quando Prince la rivolle a sè per terminare le riprese del film ‘Purple Rain’, oppure solo per gelosia?

‘Hot for the Teacher’ tutta in presa diretta, con l’iniziale doppia cassa di Alex Van Halen e con l’improvvisazione di Roth con le parole… difficile capire se vi sia un senso o meno…

Un album interessante e bello, divertente e scoppiettante, la solita classe di Eddie Van Halen, unico a mio parere ed inarrivabile, Michael Anthony che per la prima volta sfoggia il suo basso a forma di bottiglia di Jack Daniels, la durezza di Alex e la follia cialtronesca di David Lee Roth… classe!!!

La copertina è stata realizzata da Margo Zafer Nahas. Inizialmente l’idea dell’artista era differente da quella definitiva, ma la band visto l’immagine del bambino che fumava fece cadere la scelta su di essa. Il bambino è il figlio di Margo Zafer Nahas, le sigarette sono di cioccolato sia chiaro, un angelo che fuma, un angelo trasgressivo, quindi nella copertina c’è una sorta di dualità del messaggio, ‘una finta innocenza’ e di conseguenza feroci furono le critiche e, inoltre, tenuta sotto osservazione dal P.M.R.C., ovvero l’ente censorio che si occupava e si occupa ‘di valutare sotto il profilo morale ed educativo il contenuto dei prodotti discografici’…

Anche questo è rock’n’roll…

 

Tracce:
1 1984
2 Jump
3 Panama
4 Top Jimmy
5 Drop Dead Legs
6 Hot for Teacher
7 I’ll Wait
8 Girl Gone Bad
9 House of Pain

Band:
David Lee Roth – voce
Eddie Van Halen – chitarra, tastiera, cori
Michael Anthony – basso, voce
Alex Van Halen – batteria, percussioni, voce

Van Halen – 1984

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X