Il chitarrista degli HELLYEAH Tom Maxwell afferma che Vinnie Paul Abbott era “sempre preoccupato” che la sua vita sarebbe finita prematuramente.

Vinnie Paul è deceduto a giugno 2018 all’età di 54 anni nel sonno nella sua casa di Las Vegas. La causa ufficiale della morte è stata a causa di una cardiomiopatia dilatativa, cuore ingrossato e una grave malattia coronarica.

In una nuovissima intervista con “Midwest Beatdown”, Maxwell ha affermato che Vinnie Paul era preoccupato che non sarebbe riuscito a vivere una vita lunga, soprattutto sulla scia di alcune altre morti di alto profilo che hanno scosso il mondo della musica.

Ha detto il chitarrista:
Ogni volta che c’è stato un decesso da uno dei nostri pari e colleghi, ad esempio Chris  Cornell e tutti gli altri, Vinnie si dimostrava sempre abbastanza sorpreso da ciò; era sempre preoccupato che gli sarebbe successo. Controllava costantemente la sua pressione sanguigna. Vorrei solo che fosse andato dal medico prima. Forse sarebbe riuscito a curarsi. Non lo so. Perché aveva sempre davvero paura che questo genere di cose sarebbe successa a lui, e così è stato. È strano.
Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi