VINNY APPICE – Parla della nuova industria musicale

Vinny Appice, leggendario batterista di Black Sabbath,Dio, Heaven&Hell, Last in Line, è stato intervistato  qualche giorno dal canale tedesco “Rock Bottom”.

Discutendo di come sia suonare adesso il luoghi molto più piccoli ed intimi rispetto alle venues degli anni 80/90, Vinny ha detto:

È decisamente molto più piccolo. L’industria musicale è cambiata. Negli anni 80 il rock era qualcosa di enorme, c’erano moltissime etichette e si investivano molti più soldi. Ora molto è cambiato, ci sono molte band che erano famose che ora suonano in piccoli club e teatri. È andata così. Ma uno show è uno show. Ogni musicista ti dirà più o meno la stessa cosa, che anche se ci sono solo 200 o 300 persone tra il pubblico, è una figata.

Appice ha inoltre parlato del fatto che la musica stia vendendo sempre meno, sia in formato digitale che fisico.

Internet ha cambiato tutto quanto. Le persone vogliono scaricare tutto gratuitamente. Non realizzano che produrre un album costa, soprattutto se è un buon album.  Con la mia band, i Last In Line, andiamo in uno studio molto bello con il produttore Jeff Pilson, registriamo l’album e suona molto bene ma costa soldi. Potremmo anche registrarlo a casa mia, gratis, ma non suonerebbe così bene. Le cose costano e internet ha cambiato tutto, le persone prendono le cose gratis, libri musica…. Gli album escono e dopo due giorni sono già su YouTube. Per noi musicisti questa cosa fa schifo.

Vinny Appice sarà in Italia il 5 Giugno al Rock In Park di Milano ed 6 Giugno al Let It Beer di Roma per una clinic, si esibirà inoltre con vari brani del suo repertorio.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X