Oggi, la band rock danese multiplatino Volbeat pubblica il settimo album in studio Rewind, Replay, Rebound. Nel realizzare questo disco i Volbeat sono partiti dal loro distintivo suono rock’n’roll, psychobilly, punk per il quale sono ben conosciuti, alla ricerca di nuove vette creative.

Afferma Michael Poulsen dei Vobeat:

Il punto fondamentale per noi quando entriamo in studio è l’avere ancora qualcosa da dimostrare, non solo ai fan, ma soprattutto a noi stessi, non saremmo stati in grado di fare questo disco se non fosse per il lavoro che abbiamo svolto in passato. Non importa quanti anni abbia la band o quanti dischi abbiamo fatto, ci sarà sempre quel suono caratteristico.

‘Rewind, Replay, Rebound’ è disponibile in svariati formati qui, inclusa un’edizione deluxe in 2CD, uno speciale cofanetto deluxe edition e vinile trasparente e blu, limitati a 1.000 copie ciascuno.

Band:
Michael Poulsen – chitarra/voce
Rob Caggiano – chitarra
Kaspar Boye Larsen – basso
Jon Larsen – batteria

‘Rewind, Replay, Rebound’ è stato prodotto dal collaboratore di lunga data Jacob Hansen e co-prodotto da Rob Caggiano e Michael Poulsen. È il primo disco in studio con Kaspar Boye Larsen al basso. Per ottenere il suono dell’album, la band ha anche invitato una miriade di ospiti. Oltre a lavorare nuovamente con la cantante Mia Maja su diversi brani, si sono anche riuniti con l’Harlem Gospel Choir. Il cantante dei Clutch Neil Fallon è presente in “Die to Live”, come risultato del tour insieme e dell’amore per lo stile rauco e potente del cantante. Anche Raynier Jacob Jacildo (piano) e Doug Corocran (sassofono) della band di JD McPherson mettono a disposizione della canzone il loro talento. “Cheapside Sloggers” presenta un assolo di chitarra stravagante del chitarrista degli Exodus e degli Slayer, Gary Holt. In definitiva, i Volbeat non hanno perso la passione di creare e progredire. È quello che li mantiene affamati e musicalmente onesti nel nuovo album.

La prima parte del Rewind, Replay, Rebound World Tour con Baroness & Danko Jones di supporto partirà a settembre, con l’unica data italiana il 14 ottobre al Fabrique di Milano. I biglietti sono in vendita qui.

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi