Wednesday 13 – Skeletons

 

Demolition Records – Aprile 2008

L’eclettico Joseph Poole, in arte Wednesday 13, torna a calcare la scena del panorama rock internazionale con la sua nuova “orrorifica” creatura: “Skeletons”. Si tratta del terzo album per l’artista americano: nel 2005 era uscito Tranylvania 90210: “Songs Of Death, Dying And The Dead” (tutto composto e suonato da lui solo) e nel 2006 era stata la volta di “Fang Bang”. Questo che prende il nome di Wednesday 13, non è l’unico progetto dell’impegnato Joseph, che tra l’altro figura in gruppi come Murderdolls, Maniac Spider Trash e Frankenstein Drag Queen From Planet 13.

La sua musica riflette sempre quella che è una delle passioni più grandi per lui, ovvero l’amore per l’horror (come si evince chiaramente dal suo nome), e anche per Skeletons vale questo discorso, anche se, rispetto ai lavori precedenti, questo è sicuramente l’album più introspettivo e autobiografico per Joseph, in cui affronta soprattutto temi legati alla sua vita personale e a un grande problema che lo affligge da un po’: la depressione, contro la quale lotta anche in questo Skeletons. Per quanto riguarda la produzione di questo ultimo, Wednesday 13 si è affidato all’esperto Andre Wakelel, che in passato ha lavorato con gente del calibro di Foo Fighters, No Doubt e Nine Inch Nails. Ma Wednesday 13 ha pensato anche di far uscire, prima dell’album completo, un EP dal titolo Bloodwork, dove hanno trovato spazio tutte le tracce acustiche che non si adattavano molto al classico suono del gruppo.

Ma veniamo a noi, o meglio a Skeletons, che fin dal primo ascolto sembra essere un album ben curato nei suoni e negli arrangiamenti, e molto maturo, per via dei temi affrontati in esso, anche se la componente horror di certo non manca. L’apertura è affidata a Scream Baby Scream, nella quale ben si amalgama un cantato soft a un cantato più rabbioso, dando vita ad un ritmo quasi ipnotico. Molto bella la successiva Not Another Teenage Anthem: un pezzo di sano rock e di ottime distorsioni di chitarra; molto piacevole il finale, anche se come attitudine ricorda molto da vicino il nostro caro Reverendo Manson. Ed ecco una delle mie preferite, Gimmie Gimmie Bloodshed: una traccia molto easy, ma di chiaro impatto sull’ascoltatore perché molto incisiva fin dall’inizio e trascinante sia per il ritmo che per il ritornello accattivante; un pezzo che in sede live di certo farà scintille per la sua carica esplosiva. From Here To The Hearse, presenta un ritmo molto cadenzato e standard, contornato dal cantato del singer molto graffiante. La chitarra e la batteria girano a 1000 nell’acida e interessante Put Your Death Mask On, che lascia poi spazio alla title-track. Skeletons, che parte strumentale per introdurre poi dei riff massacranti e perfetti. Questa è una traccia molto sentita e intimista, ma anche cupa, cattiva e soprattutto, violenta nel finale… stupenda è dir poco. Wednesday 13 ci dà comunque la possibilità di tirare per un attimo il fiato con My Demise, che colpisce per l’ottima atmosfera creata dalla chitarra strumentale e dalla voce “rilassata” del singer, per poi attestarsi su un classico rock; bella e molto particolare il cantato di Joseph. La batteria è in grande spolvero in With Friends Like These…, caratterizzata da un ritmo piuttosto stridente. Dalle chiare sonorità più spiccatamente punk, invece, No Rabbit In The Hat, che precede All American Massacre. Saluti finali affidati a Dead Carolina, che ancora una volta mette in luce l’ottima chitarra e la perfetta batteria; molto sentita e sofferta anche questa per quanto riguarda il cantato. Finito l’ascolto devo dire che ho spinto play più volte sul mio lettore cd, perché questo Skeletons mi è proprio piaciuto. Ha un ottimo suono, bei riff e assolo di chitarra e anche un ottimo suono di batteria. Arrivati alla fine dell’ascolto, ci si rende conto sicuramente che più di una traccia ci è rimasta impressa nella testa e la canticchiamo automaticamente perché ogni song è così diretta e ipnotica nelle liriche…  

Insomma, sembra proprio che Wednesday 13 abbia fatto davvero un ottimo lavoro con questa sua nuova creatura horror!!!

www.wednesday13.com

Tracklist:

1. Scream Baby Scream
2. Not Another Teenage Anthem
3. Gimmie Gimmie Bloodshed
4. From Here To The Hearse
5. Put Your Death Mask On
6. Skeletons
7. My Demise
8. With Friends Like These
9. No Rabbit In The Hat
10. All American Massacre
11. Dead Carolina

Band:
Wednesday 13

 

Articoli Correlati

About Francesco Amato 701 Articoli
Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*