Wolfmother – Una nuova data a Reggio Emilia

Forti del successo della scorsa settimana all’Alcatraz di Milano, i Wolfmother annunciano una nuova data in Italia del loro Gypsy Caravan Tour: mercoledì 24 agosto la band di Andrew Stockdale sarà all’Arena Festa Reggio (presso Campovolo) di Reggio Emilia. I biglietti saranno disponibili sul circuito Ticketone dalle ore 10 di giovedì 12 maggio.

 

La band australiana, capitanata da Andrew Stockdale, è in tour in questi mesi per presentare il nuovo lavoro in studio, Victorious, edito lo scorso febbraio dalla Universal Music. Si tratta del quarto album dei Wolfmother che, proprio quest’anno festeggiano i sedici anni della loro attività e lo fanno con un album dal sound maturo che rispecchia perfettamente le cifre stilistiche della band e che sta godendo di grande successo di critica e di pubblico. Il frontman Andrew Stockdale ha iniziato a lavorare all’album lo scorso gennaio nel suo studio di registrazione nel New South Wales, componendo su tutti gli strumenti e utilizzando lo stesso approccio creativo già sperimentato dieci anni fa con l’album d’esordio della band. «All’inizio suonavo chitarra, basso e batteria, poi sottoponevo le idee al resto della band e lavoravamo insieme agli arrangiamenti», ha dichiarato il cantante e chitarrista, «Ho pensato che sarebbe stato bello ricominciare a suonare tutto per fissare su un demo le mie idee. È un buon modo di lavorare, perché si riesce a ottenere uno stile ben amalgamato».

 

Oltre a cantare sul nuovo album, Stockdale ha registrato le tracce di chitarra e basso e si è avvalso della collaborazione dei batteristi Josh Freese (Nine Inch Nails, Bruce Springsteen, A Perfect Circle) e Joey Waronker (Beck, Gnarls Barkley, REM), e del pluripremiato produttore Brendan O’Brien (Pearl Jam, Soundgarden, Bruce Springsteen). Il risultato, nelle parole di Stockdale, è decisamente interessante: «Volevamo un sound corposo, bilanciato tra energia garage e un grande lavoro di produzione. È selvaggio ed energico, perfetto per un festival!».

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*