Alan White, il batterista degli YES è morto all’età di 72 anni, dopo una breve malattia. La moglie ha confermato che è deceduto serenamente a casa. 

White si è esibito in oltre 50 album di altri artisti, in particolare George Harrison, Ginger Baker’s Air Force, Terry Reid, Joe Cocker e The Ventures

White è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame come membro degli Yes nel 2017.

La dichiarazione della moglie:

Alan White, il nostro amato marito, papà e nonno, è morto all’età di 72 anni nella sua casa di Seattle il 26 maggio 2022, dopo una breve malattia.

“Nel corso della sua vita e della sua carriera di sei decenni, Alan è stato molte cose per molte persone: una rock star per i fan di tutto il mondo; compagno di band per pochi eletti e gentiluomo e amico di tutti coloro che lo hanno incontrato.

“Alan è nato a Pelton, nella contea di Durham, in Inghilterra, il 14 giugno 1949. Ha preso le lezioni di pianoforte all’età di sei anni, ha iniziato a suonare la batteria all’età di dodici anni e si esibisce pubblicamente dall’età di tredici anni.

“Nel corso degli anni ’60, Alan ha affinato la sua arte con una varietà di band, tra cui The Downbeats, The Gamblers, Billy Fury, Alan Price Big Band, Bell and Arc, Terry Reid, Happy Magazine (in seguito chiamato Griffin) e Balls with Trevor Burton (The Move) e Denny Laine (Wings).

“Nel 1968, Alan si unì ai Ginger Baker’s Airforce, un nuovo gruppo formato dall’ex batterista dei Cream e da altri noti musicisti della scena musicale inglese tra cui Steve Winwood, ex Traffic .

“Nel 1969, Alan ricevette quella che all’epoca pensava essere una telefonata scherzosa, ma fu John Lennon a chiamarlo per chiedere ad Alan di unirsi alla Plastic Ono Band. Il giorno successivo Alan si ritrovò a imparare delle canzoni sul retro di un aereo di linea diretto a Toronto con Lennon, Yoko Ono, Eric Clapton e Klaus Voormann. L’album che ne seguì, Live Peace In Toronto , vendette milioni di copie, raggiungendo il numero 10 delle classifiche.

“L’associazione di Alan con Lennon è continuata, registrando singoli come Instant Karma e il successivo album storico, Imagine, con Alan che ha fornito la batteria per la canzone del titolo, Jealous Guy e How Do You Sleep at Night . Il lavoro di Alan con Lennon ha portato a un’introduzione a George Harrison , che chiese ad Alan di esibirsi nell’album All Things Must Pass , incluso il singolo, My Sweet Lord , pubblicato nel 1970. Alan successivamente lavorò con molti artisti per l’etichetta Apple, tra cui Billy Preston, Rosetta Hightower e Doris Troy.

“Alan si è unito agli Yes il 27 luglio 1972 e, con solo tre giorni per imparare le canzoni, gli Yes hanno aperto il loro tour negli Stati Uniti davanti a 15.000 fan a Dallas, in Texas, il 30 luglio 1972. Alan è stato con gli Yes da allora, e con la scomparsa del membro fondatore, Chris Squire, nel giugno 2015, Alan è il membro della band più longevo.

“Alan è stato preceduto nella morte dai suoi genitori, Raymond e May White (nata Thrower), sua cognata, Mindi Hall, e molti fedeli compagni pelosi. Lascia la moglie (15 maggio 1982) Rogena “Gigi” (nata Walber), i suoi figli, Jesse (Emily), i loro due figli JJ ed Ellie e Cassi (Kela) e la cognata Andrea Holmqvist (Robert).”

 

 

Author

Write A Comment

X