Durante una conversazione con Rock Candy Magazine, lo storico batterista dei Black Sabbath Bill Ward ha ricordato il contratto che gli era stato offerto nel 2011 per la reunion della band con Ozzy Osbourne, che ha portato poi alla registrazione dell’album “13” del 2013 e al successivo tour d’addio.

Come riportato, Bill ha rifiutato l’offerta, dicendo che il contratto che gli è stato presentato era “negativo” e ingiusto. Il batterista ha detto:

“Auguro il meglio agli altri, lo faccio davvero. Gli voglio ancora bene? Sì. Certamente non mi risento. Li auguro solo bene.

“Ho reso noto a tutti coloro che erano importanti che volevo qualcosa di giusto, e non è successo. Anche se qualcuno mi avesse puntato una pistola alla tempia, non avrei potuto firmare quel contratto.

“È stata una delle cose più spiacevoli che abbia mai vissuto in vita mia ed ero particolarmente triste per i fan per come sono andate le cose. Ma questo non mi ha impedito di volergli bene. I Sabbath sono il mio cuore“.

redazione
Author

Write A Comment

X