Rock im Park e il suo gemello Rock am Ring si sono svolti nel weekend in Germania, con artisti di calibro internazionale, tra cui Green Day, Queens of the Stone Age, Avenged Sevenfold e tra gli headliner, per la prima volta in assoluto, un band italiana, i Måneskin. Il quartetto ha offerto una performance memorabile che ha scaldato la folla fino a farla esplodere in un mare di energia sabato e domenica 8 e 9 giugno.

La giornata di sabato al Rock im Park è iniziata con esibizioni di grande impatto. Gli H-Blockx hanno riportato il pubblico agli anni ’90, mentre i Leoniden hanno conquistato i cuori con la loro presenza scenica elettrizzante. Il programma è proseguito con Wanda, che ha incitato i fan a partecipare alle elezioni europee, e Kraftklub, che ha stupito con una cover dei Nirvana.

L’attesa per i Måneskin era palpabile. Gli headliner della serata, vincitori dell’Eurovision Song Contest nel 2021, sono saliti sul palco dell’Utopia Stage con una sicurezza e un carisma travolgenti. Sin dai primi accordi di “DON’T WANNA SLEEP”, era chiaro che i quattro italiani avevano intenzione di offrire uno spettacolo che i fan avrebbero ricordato a lungo.

La bassista Victoria De Angelis ha sfoggiato un outfit provocante, coprendosi il petto con due stelle scintillanti, mentre il frontman Damiano David ha incantato il pubblico con la sua voce potente e una presenza scenica magnetica. La band ha suonato i suoi successi più amati, tra cui “Zitti e Buoni”, “Supermodel” e “Mamma Mia”, coinvolgendo decine di migliaia di persone in un coro collettivo.

Quando la serata sembrava giungere al termine con “Kool Kids”, i Måneskin sono tornati sul palco per un ultimo bis. Damiano ha iniziato a cantare “The Loneliest”, un brano più intimo che ha creato un’atmosfera quasi magica sotto il cielo stellato di Norimberga. La band ha poi concluso con una seconda esecuzione di “I Wanna Be Your Slave”, lasciando i fan elettrizzati.

La band ha poi replicato ieri sera con la medesima scaletta al Rock Am Ring al  sul circuito del Nürburgring.

La band ora proseguirà nelle date da headliner in Europa e in Giappone, ma per Thomas Raggi ci saranno anche un paio di apparizioni a Londra e Verona insieme a Tom Morello.

Dopo che il chitarrista dei RATM e Audioslave aveva collaborato con i Måneskin nel brano “Gossip“, incluso nell’album “Rush” del 2023, e la sua successiva apparizione sul palco del Festival di Sanremo per celebrare il successo della band, la collaborazione tra le due parti prosegue, come rivelato dallo stesso Morello in un’intervista a Simona Orlando per l’inserto “Il Venerdì” di “La Repubblica”, pubblicata oggi.

“Ho invitato Thomas Raggi, il chitarrista della band romana, a suonare con me il 13 giugno a Londra e l’8 luglio a Villafranca di Verona”

afferma Morello, aggiungendo:

“Quel ragazzo ama il suo strumento, e adoro il fatto che nel 2024 un giovane chitarrista italiano possa ispirare altri nel mondo.”

setlist
1. DON’T WANNA SLEEP
2. GOSSIP
3. ZITTI E BUONI
4. HONEY (ARE U COMING?)
5. SUPERMODEL
6. GASOLINE
7. CORALINE
8. THE DRIVER
9. Beggin’ (The Four Seasons cover)
10. FOR YOUR LOVE
11. OWN MY MIND
12. BABY SAID
13. I WANNA BE YOUR SLAVE
14. MAMMAMIA

15. IN NOME DEL PADRE
16. BLA BLA BLA
17. OFF MY FACE
18. KOOL KIDS

19. THE LONELIEST

20. I WANNA BE YOUR SLAVE

Avatar
Author

Comments are closed.