Ihsahn, frontman degli Emperor, compie oggi 44 anni

Insieme a Samoth, ha composto e suonato alcuni dei più celebri album black metal

Ihsahn, Emperor live @ Mystic Festival 2019, foto di Angeli Daniele

Vegard Sverre Tveitan è nato il 10 ottobre 1975 a Notodden, in Norvegia, dove è cresciuto in una grande fattoria rurale. Ha iniziato a suonare il piano a sei anni e la chitarra a dieci anni.

All’età di tredici anni, Tveitan conobbe Tomas Haugen (noto anche come Samoth), che sarebbe diventato il suo collaboratore di lunga data e il co-fondatore degli Emperor.

Nel 1990 Tveitan si unì alla band degli Haugen Xerasia, una band death metal in cui suonava la chitarra e le tastiere. Alla fine hanno cambiato il loro nome in Embryonic e a novembre la band ha pubblicato un demo autofinanziato a quattro tracce intitolato The Land of the Lost Souls.

Nel 1991 hanno cambiato di nuovo il loro nome in Thou Shalt Suffer. Il progetto è stato parzialmente finanziato da una sovvenzione governativa e il gruppo ha pubblicato diversi demo nel 1990 e nel 1991. Poco dopo, Haugen lasciò la band per concentrarsi su altri progetti. Tveitan in seguito ha usato il nome Thou Shalt Suffer per pubblicare un album di musica elettronica che ha composto intitolato Somnium.  Più tardi nel 1991 Haugen e Tveitan formano gli Emperor, col quale ha pubblicato 4 album in studio, tra cui In the Nightside Eclipse (1994) e Anthems to the Welkin at Dusk (1997) veri e propri capolavori del black metal.

Ihsahn è anche membro fondatore dei Peccatum, un progetto in collaborazione con la moglie Heidi Solberg Tveitan, nota anche come Starofash o Ihriel. Dal 2006, Ihsahn si è dedicato principalmente agli album da solista.

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*