Dream Records – Giugno 2015

Nulla di particolarmente nuovo o innovativo questo nuovo E.P. degli Exorcism rispetto a quello che avevamo avuto modo di apprezzare la passata stagione con il loro brillante album di debutto.

Si tratta più che altro della conferma delle grandi potenzialità in possesso alla band, di cui, statene certi, sentiremo parlare ancora a lungo. Questo ep null’altro è se non un viatico verso quello che sarà il loro nuovo album previsto per il 2016.

La band attraverso cinque nuove composizioni, continua a proporre un doom-metal assai melodico influenzato dai Black Sabbath del periodo “Heaven And Hell / Mob Rules”, grazie ai riff pesantissimi di Joe Stump su cui si erge la voce imperiosa di Csaba Zvekan, cantante dotato di una timbro vocale potente e melodico, una specie di trait d’union tra R.J. Dio e certe melodie raffinate tante care a James Christian degli House Of Lords, di cui “Black Days In Paradise” è chiaro esempio. Siamo sempre al cospetto di tempi medio-lenti atmosferici, difatti quasi mai la band tenta di alzare il la velocità, ed è lampante come questo sia l’ambiente a loro più consono su cui muoversi! Oltre alla già citata canzone, vale la pena ricordare anche “Sahara” con le sua atmosfere orientaleggianti e la conclusiva “Black Star”, che, a livello lirico, si rifà e rende omaggio al piccolo elfo dalla grande voce nel suo storico periodo con l’arcobaleno più famoso della storia del rock. Tiratura limitata a sole 666 copie, quindi se siete estimatori della “dark side of music” affrettatevi a farlo vostro!

www.facebook.com/exorcismband

Tracklist:
1. World in Sin
2. Black Day in Paradise
3. Virtual Freedom
4. Sahara
5. Black Star

Band:
Csaba Zvekan – voce
Joe Stump – chitarra
Michael Vetter – basso
Vital Roxx – Batteria

Exorcism - Band 2015

Author

Write A Comment

X