EZRA FURMAN: in concerto in Italia ad aprile

SABATO 25 APRILE al COVO CLUB di BOLOGNA

Ezra Furman, cantante statunitense, annuncia il suo arrivo in Italia ad Aprile. Il suo nuovo album Twelve Nudes è stato pubblicato il 30 Agosto 2019 per la Bella Union (PIAS) e anticipato dal singolo “Calm Down” (aka “I Should Not Be Alone”)

Lo scorso anno per Ezra Furman è stato straordinario, ricevendo lodi dalla critica per il suo album Transangelic Exodus e per la colonna sonora della serie Sex Education su Netflixapparendo anche in un episodio. 

“Uno dei miei obiettivi nel fare musica, è quello di far sembrare il mondo più vasto e la vita più grande,” spiega Furman. “Voglio essere una forza che cerca di far rivivere lo spirito umano al posto di schiacciarlo, che lascia aperte le possibilità e non le chiude.” 

SABATO 25 APRILE | COVO CLUB | BOLOGNA www.covoclub.it
Viale Zagabria, 1, 40127 Bologna BO
Biglietto: 16 euro + d.p.
Biglietti disponibili da Mercoledì 11 Dicembre su www.boxerticket.it

TWELVE NUDES, il suo ultimo album punk e “spiritualmente queer”, uscito ad Agosto 2019 per la Bella Union (PIAS),vcontinua sulla stessa lunghezza d’onda dimostrandosi un seguito provocatorio e stimolante.

“Questo è il nostro album punk”, afferma Ezra Furman, “Lo abbiamo fatto velocemente a Oakland. Abbiamo bevuto e fumato. E poi abbiamo fatto le parti forti ancora più forti. Mi sono fatto male alla gola a furia di urlare. Questo è successo nel 2018, quando le cose non andavano affatto bene. Le canzoni sono nude, non hanno nulla da nascondere.” 

Nel corso dell’album Furman incanala l’energia repressa caratterizzata da osservazioni, confessioni e proclamazioni taglienti e laceranti. 

L’album è stato registrato velocemente ad Oakland ed è stato mixato dal produttore John Congleton (Sharon Van Etten, St. Vincent). L’album ha due eroi spirituali – il grande musicista punk Jay Reatard e la scrittrice e filosofa canadese Anne Carson. “È una delle mie tre scrittrici viventi preferite”, dice. “Anne ha avuto queste visioni, o meditazioni, per affrontare il dolore della sua vita, che lei chiama ‘nudes’, e allo stesso modo queste canzoni sono delle meditazioni sul dolore e su quello che trovi quando vai a scavare nella tua rabbia e paura e ansia. Per questo il mio album si chiama Twelve Nudes. “ 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X