Scarlet Records – Febbraio 2015

La forza, la potenza e la furia dell’orda ‘Furor Gallico‘, creata da otto barbari ed impavidi guerrieri del folk, pagan metal ritornano con il secondo album dal titolo ‘Songs from the Earth‘.

Son trascorsi quattro anni dall’uscita del loro primo album, che è risucito ad ottenere critiche molto positivie dagli addetti ai lavoro e da pubblico e seguaci del genere. Grazie a questi riscontri entusiastici Furor Gallico ha condiviso i palchi con band molto blasonate e grazie a queste nuove ed importanti esperienze la band ha arricchito il proprio bagaglio di consapevolezza artistica.

Songs From The Earth’ è un album duro, ricco di passione, evocativo e il folk metal ha terreno facile in questo campo musicale. Come già in prendenza l’alternanza di brani cantati in inglese e in italiano è da apprezzare, anche se quando è utilizzato il growl potente l’idioma utilizzato si confonde in acque tormentate (…).

Cosa mi ha impressionato di questo ‘Songs From The Earth’? Di certo la durezza, ma l’ho già detto. Allora qual è quella particolarità che mi ha colpito? E’ l’atmosfera… sì l’atmosfera ancestrale che profuma di cuore vero. Non solo, ma l’acuta accortezza nella ricerca dei giusti suoni, poichè i musicisti sono tanti e gli strumenti utilizzati sono di vario genere, il lavoro svolto per non lasciar soccombere gli strumenti non elettrici è di ottima fattura. Si sente che c’è tanta passione in questi highlander della Brianza e paradossalmente il cantato in italiano, escluso la parentesi in growl di cui parlavo prima, è davvero interessante.

Ma la variazione del concetto metal è anche molto divertente. Qualche passaggio jazzato coglie di sorpresa e tutto sommato nelle giostra dei suoni ci sta davvero bene. Concedersi dei ‘vezzi’ armonici e di stile che funzionano è un’ottima proposta. bravi.

Buon lavoro,‘Songs From The Earth’, a sancire un ritorno che un po’ tutti si aspettavano da parte dei Furor Gallico, e allora…

Da segnalare: la partecipazione alla bateria di Federico Paulovich dei Destrage; l’artwork della copertina di Kris Verwimp (Absu, Arch Enemy, Marduk); il missaggio e la masterizzazione di Alex Azzali agli Alpha Omega Studio (Behemoth, Carcass)… basta così…

www.furorgallico.it

Tracklist:
1. The Song of the Earth
2. Nemàin’s Breath
3. Wild Jig of Beltaine
4. La notte dei cento fuochi
5. Diluvio
6. Squass
7. Steam over the Mountain
8. To the End
9. Eremita

Band:
Davide Cicalese (Pagan) – voce
Stefano Centineo (Ste) – chitarra
Oldhan – chitarra
Fabio – basso
Simone Sgarella (Simo) – batteria
Laura Brancorsini (Laura) – violino
Elisabetta Rossi (Becky) – arpa celtica
Paolo – tin/low whistle, bouzouki

Furor Gallico - Band 2015

Avatar
Author

Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi