Mark Lanegan, frontman degli Screaming Trees e membro dei Queens of the Stone Age, è morto all’età di 57 anni nella mattina del 22 febbraio 2022. La notizia è stato confermata e non è nota la causa del decesso.

Un post pubblicato sui suoi profili social recita:

“Il nostro amato amico Mark Lanegan è morto questa mattina nella sua casa di Killarney, in Irlanda. Un amato cantante, cantautore, autore e musicista, aveva 57 anni e lascia sua moglie Shelley.

Nessun’altra informazione è disponibile in questo momento. Chiediamo di rispettare la privacy della famiglia.”

Il cantautore, autore e musicista americano era noto soprattutto per il suo lavoro come artista solista, oltre che con Screaming Trees, Queens of the Stone Age, The Gutter Twins, Mark Lanegan Band e Mad Season.

Mark aveva rilevato a novembre di essere stato in coma per quasi tre settimane a causa del covid, contratto in Irlanda, dove il cantante risiedeva. Dalla terribile esperienza aveva poi pubblicato la nuova autobiografia “Devil In A Coma“. Il libro era il seguito “Sing Backwards And Weep” del 2020, un libro di memorie sulla sopravvivenza dall’abuso di droga della scena grunge di Seattle degli anni ’90, e il suo sequel, “Leaving California“.

Qui la gallery del suo concerto al Verucchio Festival nel sagrato della Chiesa Collegiata giovedì 26 luglio 2018.

Mark William Lanegan era nato a Ellensburg, nello stato di Washington, il 25 novembre 1964. Alla fine del 1984 formò gli Screaming Trees assieme al chitarrista Gary Lee Conner, il bassista Van Conner e il batterista Mark Pickerel.

Insieme ad Alice in Chains, Pearl Jam, Soundgarden, Mudhoney e Nirvana, gli Screaming Trees facevano parte della scena grunge emergente di Seattle nei primi anni ’90. Pickerel sarebbe stato poi sostituito con Barrett Martin. Lanegan inizialmente si unì come batterista, ma in seguito disse:

“Ero un batterista così di merda che mi hanno fatto cantare”.

Firmarono per l’etichetta indipendente Velvetone Records e pubblicarono nel 1985 l’EP Other Worlds. L’album di debutto degli Screaming Trees, Clairvoyance, uscì nel 1986. La loro discografia sarà di otto album in studio, tre compilation, cinque extended play (EP) e sei singoli. Sweet Oblivion, pubblicato nel 1992, portò la band al successo commerciale con il singolo “Nearly Lost You” suonato in tutto il mondo. Lanegan ha lottato con l’alcolismo e la dipendenza da eroina negli anni ’90 e all’inizio degli anni 2000. Durante un tour con gli Screaming Trees nel 1992, rischiò l’amputazione di un braccio a casua di una infezione dovuta all’inoculazione di eroina.

Dopo aver lasciato gli Screaming Trees divenne per un periodo senzatetto, entrando in rehab nel 1997 e di nuovo nel 2006. Ringraziò Courtney Love per avergli pagato per un anno la riabilitazione. Era ormai pulito da più di dieci anni.

Author

Write A Comment

X