MESHUGGAH hanno pubblicato il video del nuovo singolo “Broken Cog” tratto dal nuovo album “Immutable” uscito il 1° aprile 2022.

 

 

comunicato stampa

Anticonformisti. Pionieri. Unici. Immutabili.

La lezione più significativa di quest’anno è stata quella di aspettarsi l’inaspettato, e si è applicata anche all’uscita del nuovo album dei Meshuggah come l’album più atteso del 2022.

I Meshuggah sono sempre stati molto avanti nel gioco e chiaramente senza pari.

Sei anni dopo il più recente full-length della band, “The Violent Sleep Of Reason”, il 2022 porta una fresca e temibile rivelazione da parte dei Meshuggah. Infrangendo anche le più alte aspettative, il nono album della band, “Immutable”, mostra quanto la band continui ad essere avanti.

L’album si allontana significativamente dal riffing implacabile e dal vortice monocromatico di “Koloss” o “The Violent Sleep Of Reason”. Con il cantante Jens Kidman che registra le sue voci nel suo studio casalingo e il chitarrista Fredrik Thordendal che dà vita ai suoi assoli nel suo Studio 33, “Immutable” è un vero lavoro di squadra e un altro trionfo di intraprendenza e meticolosa attenzione ai dettagli. I Meshuggah non si sono mai sentiti così ispirati quando si sono trovati in un nuovo ambiente allo Studio Sweetspot. “Dick ci ha proposto lo Sweetspot”, ricorda MÃ¥rten.

“Hanno molta esperienza, ma principalmente con altri tipi di musica. Era in mezzo ai boschi, in un grande capannone in mezzo a un campo! Non avevamo nessun tour in corso, e abbiamo affittato un tour bus per pochi soldi. L’abbiamo portato laggiù e ci abbiamo vissuto. Così, in pratica, siamo andati in tour per registrare l’album [ride], e abbiamo fatto a pezzi il nostro cervello! Ma è stato anche molto libero. Abbiamo cercato il comfort e la qualità e una situazione di lavoro in cui non ci sentivamo affatto stressati. È stato fantastico, e le parti più forti di questo album sono dovute a questo”.

Come MÃ¥rten Hagström ha spiegato prima, i fan dovrebbero prepararsi all’inaspettato.

“Questo album è più melodico. È più lungo e, secondo me, è più dinamico della maggior parte dei nostri dischi”,

afferma.
Avendo l’opportunità di dedicare più tempo che mai ai dettagli del loro nuovo materiale, gli svedesi hanno efficacemente ricostruito il loro marchio di fabbrica su “Immutable”, impregnando ogni singolo momento di questo epico disco di potenza e ingegnosità irresistibili.

“Ci siamo concentrati su atmosfere e dinamiche, ed ecco, questo ci fa suonare molto più come una band, dal mio punto di vista”, dice MÃ¥rten. Destinato ad essere una delle uscite più acclamate e discusse del 2022, “Immutable” mette ancora una volta in mostra la genialità collettiva dei MESHUGGAH e contiene alcune delle performance più sbalorditive che abbiano mai eseguito.

“Il titolo si adatta perfettamente a dove siamo come band”

, conclude MÃ¥rten.

“Siamo più vecchi ora. La maggior parte di noi ha cinquant’anni, e siamo quel che siamo. Anche se abbiamo sempre sperimentato nel corso della nostra carriera, penso anche che siamo sempre stati gli stessi dal primo giorno. Il modo in cui ci approcciamo alle cose e il motivo per cui facciamo ancora nuovi album e suoniamo ancora nel modo in cui lo facciamo sono immutabili. Anche l’umanità è immutabile. Commettiamo gli stessi errori più e più volte. E noi siamo immutabili. Facciamo quello che facciamo e non cambiamo”.

“Immutable” è stato registrato agli Sweetspot Studios di Halmstad (Svezia), mixato da Rickard Bengtsson & Staffan Karlsson e masterizzato dal pluripremiato ai Grammy Vlado Meller (Metallica, Rage Against The Machine, Red Hot Chili Peppers, System Of A Down), il disco è accompagnato dalla splendida copertina ancora una volta creata dall’artista visionario Luminokaya.

“Immutable” è disponibile in CD, ESCLUSIVO super deluxe liquid vinyl, nove vinili colorati, cassetta, oltre che con il nuovo merchandise: https://meshuggah.afr.link/immutable
Iscrivetevi alla newsletter per rimanere aggiornati sui Meshuggah: https://immutable.se

Tracklist:
01. Broken Cog
02. The Abysmal Eye
03. Light The Shortening Fuse
04. Phantoms
05. Ligature Marks
06. God He Sees In Mirrors
07. They Move Below
08. Kaleidoscope
09. Black Cathedral
10. I Am That Thirst
11. The Faultless
12. Armies Of The Preposterous
13. Past Tense

MESHUGGAH sono
Jens Kidman | Voce
Mårten Hagström | Chitarra
Dick Lövgren | Basso
Fredrik Thordendal | Chitarra
Tomas Haake | Batteria

Author

Write A Comment

X