comunicato stampa

La nuova stagione live del bagno Hana-Bi di Marina di Ravenna si apre martedì 28 maggio con un concerto di sano rock ‘n’ roll. Guidati dall’iperattivo John Dwyer, gli Osees sono probabilmente uno dei gruppi rock più prolifici della loro generazione. Più di 20 album in studio, una solida reputazione sul palco, “IL” punto di riferimento della scena rock garage. Osees all’Hana-Bi è il primo di una serie di eventi che verrnno annunciati luno l’estate per festeggiare insieme a tutto il pubblico i 20 anni di attività di Bronson Produzioni.

Dwyer è anche uno dei fondatori dell’etichetta discografica californiana Castle Face Records. Si racconta che l’origine del nome dell’etichetta derivi dal soprannome di un amico di Dwyer, pietrificato da uno spinello troppo potente e la cui bocca era spalancata, come la porta di un ponte levatoio. John Dwyer si stabilì a San Francisco intorno ai vent’anni. Lì creò diverse band come Pink & Brown, The Hospitals e poi i famosi Coachwhips: un gruppo punk aggressivo e crudo.
I progetti della band hanno continuato a cambiare dalla sua creazione nel 1997. Dapprima un progetto solista freak folk, è passato gradualmente a un sound garage con la costituzione di una vera e propria rock band (Brigid Dawson, Petey Dammit e Mike Shoun) intorno al 2007. Acclamati per le loro impressionanti performance incisive, i Thee Oh Sees hanno suonato e fatto tournée fino al 2013 prima della loro prima pausa. Intorno al 2014, John Dwyer sperimenta con il suo nuovo progetto Damaged Bug: un’interessante miscela di musica elettronica e noise.

Per quanto riguarda i Thee Oh Sees, la band riappare con nuovi musicisti sul palco, tra cui due batteristi contemporaneamente. Da quando Dan Rincon e Ryan Moutinho martellano i loro strumenti, suonano quasi identici agli stessi colpi, rullando vicini, il che aggiunge potenza. Che ondata di energia! Questa nuova impostazione ritmica è diventata rapidamente il loro marchio di fabbrica.
La nuova formazione comprende Timothy Hellman al basso, i due batteristi e John Dwyer come frontman. Dopo Mutilator Defeated At Last, la band prende una nuova piega, più Krautrock. Niente di sorprendente se si sa che Dwyer è un grande fan di band Krautrock tedesche come Can, Neu! o La Düsseldorf. Nel 2016 sono stati pubblicati due album: A Weird Exits e An Odd Entrances. Un anno dopo, Ryan Moutinho lascia la band per essere sostituito da Paul Quattrone (!!!, Warm Drag).
Con il nuovo nome Oh Sees, la band californiana lancia Orc (2017), un potente disco garage rock. Nel frattempo, John Dwyer e Brigid Dawson hanno lavorato nuovamente insieme come OCS per l’album Memory of a Cut off Head.
Smote Reverser, influenzato dal progressive e dal metal, esce nell’agosto del 2018, un disco efficace con una copertina spaventosa. Leggera modifica sul palco con l’aggiunta del tastierista Tomas Dolas dei Mr. Elevator e dei Brain Hotel.

Dopo le pubblicazioni del progetto Damaged Bug di Dwyer e della band free jazz Bent Arcana – entrambe con apparizioni di compagni di band degli Oh Sees – gli Osees (si noti la leggera alterazione del nome) sono tornati alla fine del 2020 con Protean Threat, un album più aggressivo e influenzato dal punk che riduceva le loro inclinazioni prog e jazz in porzioni più piccole. Nel caso in cui qualcuno avesse accusato Dwyer di rallentamento, Dwyer ha concluso l’anno pubblicando Panther Rotate, un album composto da drastici remix di canzoni di Protean Threat, escursioni elettroniche, registrazioni sul campo e una cover laterale di una canzone della prima garage band di Alice Cooper, gli Spiders.
Dwyer ha trascorso gran parte del 2021 pubblicando dischi di avant-jazz psichedelico realizzati con un cast a rotazione di compagni di viaggio, poi la band si è imbarcata in un tour nordamericano nell’ultima parte dell’anno. Quando sono tornati a produrre dischi, è stato con una serie di canzoni che rendevano omaggio alle band hardcore punk rumorose, veloci e senza compromessi di cui Dwyer era fan da giovane e che ha riscoperto durante le serrate del COVID-19. Registrato a basso costo, con un riverbero appena accennato e con una lunghezza dimezzata rispetto agli album precedenti, A Foul Form mostra la band al suo massimo livello di brutalità e presenta una cover di una canzone di uno degli ispiratori del progetto, Rudimentary Peni.

Osees
martedì 28 maggio 2024

HANA-BI

Viale Della Pace, 452G – Marina di Ravenna (RA)

Inizio ore 21.30

Ingresso libero

Avatar
Author

Comments are closed.