Il conflitto tra l’ex frontman dei Van Halen, Sammy Hagar, e la band è stato ben documentato, ma il cantante è ottimista sul fatto che il capitolo finale della storia tra lui e i Van Halen non sia ancora stato scritto.

Parlando con Rolling Stone, Hagar rimane fiducioso che le barriere del passato vengano alla fine abbattute e che un giorno i Van Halen ritornino sul palco del concerto, con la speranza che lui stesso sia coinvolto.

Sammy Hagar ha così spiegato:

Finché Ed o Alex Van Halen non moriranno, non sono finiti. Sono due grandi musicisti che possono cavolo fare bene come la maggior parte delle persone a normali. Come batterista e come chitarrista e creativo, Eddie, non riesco a vederli mai finiti. Vorrei che fossero più attivi, ma penso che i Van Halen non saranno mai finiti.

Se vogliono mettere insieme i pezzi, devono solo chiamare Dave o Sammy. Possono uscire con Wolfie (Wolfang Van Halen, ndr) come trio, ma non è l’eredità dei Van Halen. Credo che lo sappiano. Non prevedo cosa succederà, ma vi direi che se ci saranno concerti l’anno prossimo, i Van Halen saranno probabilmente in tournée.

Hagar rivela che c’era stata qualche discussione sul ritorno di Michael Anthony nella band nel 2019, ma non si è mai concretizzata quando sono circolate voci sulla salute di Eddie Van Halen. Tuttavia, il chitarrista è stato avvistato in pubblico in diverse occasioni non molto tempo dopo, allentando così un po’ la preoccupazione.

Non so esattamente cosa gli sia successo, ma credo che si sia operato alla schiena. Eddie aveva molti problemi di salute, ma ho sentito che si è ripreso. Prego per lui e gli voglio bene.

Il cantante, a quanto pare, non ha più parlato personalmente con i fratelli Van Halen dalla fine del loro tour del 2004 e della loro eventuale separazione. Tuttavia, Hagar e Eddie Van Halen si sono scambiati dei convenevoli su Twitter con Sammy per il compleanno di Eddie nel 2016. Non molto tempo dopo, Hagar ha rivelato che la mortalità ha avuto un ruolo nella decisione di rompere il silenzio. “Quando ti fermi e pensi che, sai, con la mia relazione con Eddie Van Halen e le cose che sono sempre state schifose, ti viene da pensare… ‘Non voglio essere sepolto con rimpianti o cattive vibrazioni come questa’, ha spiegato Hagar in quel momento. ‘Ti fa venire voglia di essere solo amico di tutti e dire:

Ehi, guarda, lascia perdere. Anche se non volete stare insieme in una band, cerchiamo di essere solo amici. Niente più nemici per me. Non voglio finire nella tomba avendo dei nemici.

Hagar rivela che il suo scenario da sogno coinvolge se stesso e Michael Anthony che torna ai Van Halen con David Lee Roth e che divide il set tra Sammy e Dave. Inoltre, gli piacerebbe molto vedere Wolfgang Van Halen avere la possibilità di condividere la sua nuova musica come supporto diretto, mentre il figlio di Hagar, Andrew, potrebbe aprire il set.

Per quanto riguarda il potenziale di suonare di nuovo con i Van Halen, Hagar dice: “Prevedo che succederà”, ma si qualifica rapidamente:

Non sto cercando di piantare un seme come se sapessi che sta succedendo qualcosa.

Non so niente. So solo quello che so nel mio cuore e nella mia testa, che è che deve accadere. Che si tratti di Sam e Dave o no, non so nemmeno questo. Ma so che tra me ed Eddie non è finita. Se passa abbastanza acqua sotto i ponti prima di morire, succederà. Deve succedere. Dio ci schiaffeggerà entrambi, se sarà necessario.

 

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi