Perchè non sfruttare l’opportunità datami dal management dei SISTER e poter chiacchierare con il batterista del gruppo CARI CROW. Dai video che sono usciti di recente, al nuovo album alla situazione musicale bloccata, insomma…

 

– Bentornato in Italia.

Ciao Francesco e grazie…

Siete stati in tour in Italia qualche anno fa. Qualche ricordo di quei concerti nel nostro paese?

L’Italia è uno dei paesi migliori in cui andare in tour. Siamo stati qui molte volte, sia come gruppo di supporto che come headliner, e gli spettacoli e il pubblico non ci deludono mai. Cerchiamo sempre di includere l’Italia nei nostri headline tour e l’ultima visita alla fine del 2016 è stato uno dei migliori spettacoli di quel periodo. Abbiamo avuto alcuni memorabili spettacoli con il tutto esaurito insieme a Hardcore Superstar e Wednesday 13 che ricordo molto bene.

Ora è un periodo difficile in tutto il mondo a causa del coronavirus. Oggi (data in cui ho è stata preparata questa intervista circa 2  settimane fa) ho sentito il telegiornale e ho capito che ci sono problemi anche in Svezia, più di prima. Come sono i suoi sentimenti in questo momento terribile per la musica, i concerti e le band?

Questa cosa è semplicemente folle. Abbiamo dovuto cancellare tutti i piani per i concerti, ho perso il mio lavoro, perché questo mantiene anche i musicisti che fanno concerti dal vivo, ecc. L’ultimo concerto a cui sono andato è stato quello di capodanno del 2019 e poi niente… Per noi, la cosa buona è che avevamo già iniziato a lavorare sul nostro nuovo album quando questo è iniziato e per tutto l’anno siamo stati in grado di lavorare per questo album e di mettere insieme tutte le parti.

Come trascorri il suo tempo? Cosa fai in questo periodo?

Nel 2017 ho comprato una casa, quindi ci sto lavorando. Ho sistemato la mia sala giù in cantina, ho sistemato la batteria, quindi trascorro il tempo suonando e scrivendo nuovo materiale. Cerco di allenarmi ogni giorno correndo nel bosco. Sto lavorando con il nuovo album, nuovi disegni, ecc. Mangio, bevo, leggo libri e passo il tempo con la mia ragazza. Praticamente tutto quello che voglio fare, a parte viaggiare e suonare dal vivo.

Ti manca lo stare sul palco, con i tuoi compagni, i tuoi fan e poter suonare la tua musica?

SÌ. A volte, quando la vita scorre via e hai sempre troppe cose da fare, ci si può sentire stressati per cercare di far funzionare tutto a dovere, ma quando, come in questo periodo, tutto funziona più lentamente, mi mancano davvero i concerti dal vivo.

In questo periodo i SISTER sta diffondendo della musica nuova, musica davvero interessante: ‘Bring Out The Dead’ e ‘Die With A Smile’, e poi il video di ‘Primal Rage’. Potresti parlarci del perchè sono stati scelti questi tre brani? Forse perché sono 3 assaggi differenti del vostro nuovo lavoro? Mi piacciono molto…

Sì, questi tre singoli sono davvero tre canzoni diverse. ‘Bring Out The Dead’ è stata una delle prime canzoni che abbiamo scritto per questo album e abbiamo pensato che fosse una canzone perfetta per presentare questo nuovo album. ‘Die With A Smile’ è più che altro una versione aggiornata e nuova dei primi giorni dei SISTER. È pesante e veloce, ma con delle melodie fantastiche. ‘Primal Rage’, lo chiamiamo il brano heavyweight dell’album e volevamo pubblicare tutti i diversi tipi di singoli per questo album.

‘Primal Rage’ è davvero pieno di rabbia, una sorta di viaggio in un incubo…

Fantastico, allora ci siamo riusciti. Quella canzone è solo un pugno in faccia ed è tutto quello che volevamo che fosse. Fredrick ha scritto il riff e io ho trovato il testo. ‘Primal Rage’ è un titolo che mi è rimasto in testa per molti anni e questa era la canzone giusta per realizzarlo. È uno dei brani più pesanti che abbiamo registrato, e si sente ancora al 100% dove sono oggi i SISTER.

Dopo più o meno 5 anni del vostro ultimo album ‘Stand Up, Forward, March!’, ‘Vengeance Ignited’ il vostro nuovo album uscirà il prossimo febbraio 2021. Cosa ci puoi dire del tuo nuovo album, a partire dalla scelta del titolo dell’album.

Penso che potrebbe essere il miglior album che abbiamo fatto finora. Non ci sono “filtri”, l’album ha le sonorità SISTER, le sonorità  che i nostri fan conoscono gi;, ha gli elementi brutali e crudi in cui non possiamo controllare di essere sempre più attratti, ha le parti lente e atmosferiche e tutti hanno dato il loro meglio come musicisti. Questo album vi piacerà dall’inizio alla fine. ‘Vengeance Ignited’ è un nome potente che sembrava giusto per il nome del brano e dell’album. È anche un titolo che avevo in mente da tempo. La title track parla di vendetta e della voglia di vendicarsi.

E dal 2018 Phil Armfelt è alla chitarra solista con la band… e lui? Potresti  presentarlo ai nostri lettori?

Quando Tim ha lasciato la band, Phil ci ha contattato e ha voluto provare. Abbiamo iniziato a suonare, abbiamo scritto del materiale e abbiamo fatto degli spettacoli. Tutto è sembrato un grande flow. A questo punto abbiamo anche deciso di separarci da Martin, mentre l’altra sua band si stava ricostruendo. All’improvviso abbiamo avuto bisogno anche di un bassista. Con l’aiuto di Phils abbiamo trovato Fredrick e abbiamo fatto il nostro primo concerto insieme nell’ottobre 2019. Ci è voluto un sacco di tempo per costruire la nuova formazione, ma è andata alla grande e siamo più che pronti ad andare in scena.

Ma non avete pensato che potesse essere rischioso pubblicare il vostro nuovo album in questo particolare momento della nostra vita, senza avere la possibilità di promuoverlo con qualche evento dal vivo? O state pianificando qualche concerto in streaming?

È un grosso rischio e sicuramente non è la strada che sceglieremmo, potendo scegliere. L’album doveva essere pubblicato a novembre/dicembre 2019, ma poi è stato spostato a gennaio e poi a febbraio. Ebbene… Gli album sono pronti e devono uscire. 

Ma se potessi usare una sola espressione per descrivere il tuo album, quale useresti?

VENGEANCE IGNITED!

Come ti senti a lavorare con i video e perché questi video sono importanti per una band come voi. Ti piace farli?

Ricordi di aver visto i video dei Kiss, W.A.S.P. e dei Twisted Sister da bambino? Questo mostra l’immagine delle band e come appaiono, guardano e suonano. Essere sul palco e nei video rappresenta la carica di energia e questo fa parte del messaggio che vogliamo mostrare. In studio registriamo e creiamo, ma non è assolutamente selvaggio come nei video o sul palco. Per una band come la nostra, ci vogliono entrambe le cose.

 

Atmosfera oscura e immagine oscura. Quanto è importante l’immagine giusta nel mondo della musica?

Non penso che sia così importante usare semplicemente un’immagine. La cosa più importante è essere se stessi ed esprimere le cose che si desiderano come artisti. Se l’immagine visiva è una parte di essa, allora così sia. Se non lo è, anche questo è fantastico. Non userei mai il nostro tipo di immagine se non fosse quello che sentivo di volere.

 …e, secondo te, che ne sarà del futuro della musica e del rock’n’roll?

Ci sono tante nuove grandi band, centinaia di loro, pronte a conquistare le grandi scene. E’ l’atteggiamento all’interno degli organizzatori, dei festival e del pubblico che deve cambiare e aprirsi alle nuove band e lasciare che abbiano la possibilità di essere ascoltate. Altrimenti tra dieci anni non avremo più band per riempire i grandi palchi rock. Ci sono band fantastiche là fuori, date loro una possibilità.

Prima di chiudere questa chat, vorrei ringraziarti ancora una volta per il tuo tempo e per questa opportunità che ci hai dato. Cosa vorresti dire ai nostri lettori e ai tuoi fan italiani?

Vorrei ringraziarvi per il vostro sostegno. I concerti italiani sono sempre i più affollati e non lo dimentichiamo mai. Chiedo anche a tutti voi di acquistare il prossimo album ‘Vengeance Ignited’ il 26 febbraio 2021 per sostenerci in tempi come questi (in più, avrete un ottimo album). Non vediamo l’ora di tornare in Italia ed eseguire le nuove canzoni.

Grazie CARI. È stato un vero piacere chiacchierare con te. Buona fortuna per tutto e speriamo di vedervi in concerto qui in Italia, divertirci insieme e a degustare del buon vino insieme…

Grazie mille, lo spero proprio. Sono un grande fan della cucina italiana, del vino, dell’espresso…

Non vedo l’ora di poter visitare di nuovo il vostro bel paese.

Saluti CARI CROW

 

Avatar
Author

Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi