Living Death – Metal Revolution

 

Earthshaker Records – Ottobre 1985

Ho nostalgia del metal anni ottanta (in generale di tutto il movimento metal di quel periodo storico).
Ricordo con piacere quando ogni giorno o quasi mi recavo nel mio negozio di dischi di fiducia e dopo ore passate a spulciare vinili, con le mani impolverate andavo alla cassa a pagare e portavo a casa il mio piccolo trofeo.
Molti gruppi li ho conosciuti per caso, magari attratto dalla copertina o da qualche articolo letto sulle riviste specializzate.
I Living Death sono uno di questi. Band tedesca attiva dal 1984 fino al 1991. Pochi anni ma decisamente intensi visto che ha pubblicato ben cinque studio album.

Metal Revolution’, il loro secondo disco, viene pubblicato nel 1985, un incrocio di heavy metal, speed e thrash davvero interessante.
Oggi gruppi così potranno sembrare anacronistici e autentici dinosauri, ma a mio avviso l’autenticità e l’irruenza presente in molti dischi usciti in quel periodo è oggi impossibile da trovare.

Tracce come l’opener ‘Killing Machine’ o ‘Grippin’ A Heart’, ‘Screaming From A Chamber’, ‘Shadow Of The Dawn’, ‘Panic And Hysteria’ e ‘Deep In Hell’ sono un piccolo manifesto di un’epoca.
Brani essenziali, della durata tra i tre e quattro minuti, dai suoni grezzi e autentici, anche se negli assoli non mancavano gli accenni alla melodia.

Come detto prima, ritmiche heavy metal e thrash so fondono con la velocità dello speed metal, un connubio magari non originale ma di forte impatto.
I Living Death erano in possesso di una buona tecnica individuale e una discreta personalità, macinavano riff senza sosta impreziositi dalla tagliente voce di Thorsten Bergmann, una lama affilata pericolosa e letale.

Purtroppo la carriera musicale dei Living Death è durata poco e sempre rimanendo nell’ombra dei grandi nomi, ma non bisogna dimenticarli.

Nella mia discografia non mancano, io vi consiglio di riscoprirli, ne vale la pena.

Tracklist:

1.Killing Machine
2.Grippin’ A Heart
3.Rulers Must Come
4.Screaming From A Chamber
5.Intro/Shadow Of The Dawn
6.Panic And Hysteria
7.Road Of Destiny
8.Deep In Hell

Band:

Thorsten Bergmann – voce
Frank Fricke – chitarra
Reiner Kelch – chitarra
Dieter Kelch – basso
Andreas Oberhoff – batteria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*