Mothership – High Strangeness

 

Ripple Music – Marzo 2017

E’ da un po’ di tempo a questa parte che mi lascio trasportare da ascolti più pacati ma sempre incalzanti. Sono in attesa di ritmi meno frenetici e caotici anche se il caos mentale non sembra voler abbandonare ciò che risiede al di sotto della corteccia cerebrale.

E di conseguenza Mothership fa proprio per me. Mothership è un trio proveniente dal Texas, da Dallas, una delle zone e più conservatrici degli Stati Uniti d’America. Il terzetto ha pubblicato in tutto tre album in studio, compreso questo ‘High Strangeness’, nel 2013 e 2014 (‘Mothership’ e ‘Mothership II’), un live nel 2016 ‘Live over Freak Valley’ e il primo demo che risale al 2011. Sette anni di ben piazzato granitico sound e graffiante stoner eseguito in modo sporco e spregiudicato, non caotico o confuso ma caoticamente e confusamente adatto alla mia mente. Focose cavalcate spaziali e tenebrosi percorsi, acidi momenti onirici e rallentamenti nei fraseggi gravitazionali sono degli ottimi elementi che danno quel tocco molto particolare e volutamente strano a questo album. Molto, molto interessante ‘High Strangeness’, forse un po’ troppo breve nella sua durata, ma giustamente difficile per un vinile contenere di più.

I riff creati dalla chitarra, le possenti strutture del basso, le battute di batteria riescono a creare delle infinite atmosfere che assiciate alle ottime linee della voce, che atona, aspra, varia e al limite, creano un mix di sonorità molto adeguate allo scorrere e al flusso dell’insieme. Di certo fra i miei favoriti ‘Helter Skelter’, ‘Ride the Sun’ e ‘Wise Man’ proprio per o a causa dell’impeto esplosivo che rimanda tutto a sentimenti al di là dello spazio e el naturale svolgimento e sviluppo. ‘Eternal Trip’ è un autentico capolavoro, da brivido, una piccola perla acustica in cui nessuna parola interviene a disturbare il viaggio eterno.

Non male davvero, spero di continuare a sentir paralre di questo gruppo che percorre territori già esplorati e lo fa con grande determinazione avendo idee chiare. Il rock’n’roll non morirà mai!!!

www.facebook.com/mothershipusa

Tracklist:
1. High Strangeness    
2. Ride the Sun     
3. Midnight Express    
4. Crown of Lies  
5. Helter Skelter
6. Eternal Trip  
7. Wise Man  
8. Speed Dealer

Band:
Kelley Juett – voce, chitarra
Kyle Juett – voce, basso
Judge Smith – batteria

 

About Francesco Amato 458 Articoli
Cofondatore e Caporedattore di www.longliverocknroll.it - Lunga Vita al Rock'n'Roll

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*