15 Agosto 2023 Ferragosto ma non un Ferragosto classico ma all’insegna della musica metal. Ci troviamo al Bilbao di San Polo D’Enza uno degli storici locali Open Air in provincia di Reggio Emilia che ha riaperto da poco sotto la direzione sia musicale che organizzativa dei gestori del famoso circolo Fuori Orario sempre in provincia di Reggio Emilia.

Alle 17 hanno aperto i cancelli e già la fila di gente che aspettava di entrare era lunghissima per la 6° edizione del Pagan fest organizzata da THE ABYSS BOOKING AND PROMOTION, ARCI TOM, MOSTRO PRODUCTION e TOM HELL’S NIGHT.

Alle 18 salgono sul palco i VALLORCH che se hanno solo 30 minuti a dispozione ci hanno fatti scaldare e scatenare come si deve con il loro Folk italico. La loro setlist e sta pittosto corta per rientrare alla perfezione nei tempi stabiliti ma questo non ha contribuito al farci divertire e scatenare.

Setlist:
1_ Cor Ui Vallorch
2_Silence Oblivion
3_Fialar
4_Slèrach
5_Sylvan Oath
6_Voices Of North

Dopo un veloce cambio palco e un mini soundcheck per controllare che fosse tutto pronto per le 19 la gente torna a prendere posto davanti al palco e altra gente continua ad entrare come da scaletta alle 19 salgono sul palco gli ULVEDHARR che con il loro Thrash/Death Metal continua a far scatenare la gente anche quella appena entrata.

Setlist:
1_A Full Reload Of Fear
2_War Is In The Of Bresarker
3_Revenge Loop
4_Legion
5_Dagon
6_Skjaladborg
7_Onward To Valhalla
8_The Last Winter

Alle 20 con un pochetto di fresco in più rispetto alla prima band (i Vallorch) salgono sul palco i Modenesi TRICK OR TREAT band conosciutissima sia in Italia che all’estero con il loro Power metal e le loro canzoni di sigle dei cartoni animati rivisitate in chiave metal, alla serie animata giapponese Saint Seiya, (nel cd The Legend of the XII Saints) ma sempre senza mai perdere l’ironia e il divertimento che portano sul palco e sotto al palco, infatti la gente saltava ballava e cantava ogni singola canzone.

Setlist:
1_Creepy Symphonies
2_Hungarian Hangover
3_Loser Song
4_Aquarius Diamond Dust
5_Great Escape
6_Evil Needs Candy Too
7_Crazy
8_Libra
9_Like D.D.

Dopo 40 dalla fine del concerto dei TRICK OR TREAT, “pausa servita per smontare tutti gli strumenti utilizzati dalle band precedenti per dar spazio agli strumenti dell’ultima band della serata”, salgono sul palco gli ALESTORM per la loro unica data Italiana del tour. Il loro genere viene definito “True Scottish Pirate Metal” per la prevalenza di tematiche piratesche all’interno dei loro brani anche se nello stile e nel modo di vestire sul palco ricordano più una band Viking/Folk scandinava. Con 1 ora e 30 a loro dispostone ci hanno presentato una setlist molto lunga ma allo stesso tempo il tempo e volato tra canti, risate balli e gente che cercava di arrivare sotto palco in tutti i modi possibili.

Setlist:
1_Keelhauled
2_No Grave But The Sea
3_The Sunk’n Norwegian
4_Alestorm
5_Under Blackened Banners
6_Hangover
7_The Battle Of Cape Fear River
8_Mexico
9_Nancy the Taver Wench
10_Rumpelkombo
11_Pirate Metal Drinking Crew
12_1741 (The Battle of Cartagena)
13_Magnetic Northe
14_P.A.R.T.Y.
15_Captain Morgan’s Revenge
16_Shit Boat No Fans
17_Drink
18_Zombies Ate My Pirate Ship
19_Fucked With An Anchor

 

 

Foto e report di Matilde Bondani

Avatar
Author

Comments are closed.