Ho il piacere di scambiare un po’ di idee con TREGOR RUSSO, musicista eclettico e polistrumentista, che ci introdurrà nel suo progetto DIONISYAN e all’interno del suo complesso ed affascinante per corso musicale

…iniziamo?

Tregor, benvenuto sulle pagine di longliveroknroll.it. Prima di iniziare ed immergerci nelle vicende legate al terzo album dei DIONISYAN, ‘Last Millennium‘, vorresti presentarti ai nostri lettori e parlare brevemente di te? Passioni, visioni, idee, elementi caratterizzanti della tua vita artistica, la tua evoluzione…

Salve a tutti Voi e ai vostri fedelissimi lettori, sono artista professionista; insegnante di musica, compositore, arrangiatore, cantante, poeta, scrittore, saggista, attore, regista cinematografico, produttore musicale, tecnico del suono, direttore artistico, speaker radiofonico e fotoreporter.
In tutte le mie produzioni musicali ho suonato le chitarre elettriche a 6, 7 e 8 corde, chitarra classica, basso a 4 e 5 corde, batteria, tastiere, percussioni e vari strumenti etnici, avendo anche scritto tutti i testi e le poesie in inglese per tutti i miei concept album.

Nelle mie produzioni vengono proposte idee innovative, originali e rivoluzionarie, amalgamando vari generi tra cui Metal, Classica, Jazz Fusion, Progressive Rock, Traditional Middle Eastern, Ethnic, Latin e Folk.

La mia grande passione, professionalità, eleganza, raffinatezza sono gli ingredienti che mi contraddistinguono come Artista, sempre pronta a sperimentare ed evolvere con uno stile personalissimo che rende tutte le mie opere uniche nel loro genere.

Ho studiato in varie accademie e sono diventato docente di musica e storia della musica, oltre che compositore, arrangiatore, orchestratore, cantante e polistrumentista.
Amo la musica praticamente da quando sono nato e fin da piccolo sono stato un bambino prodigio, destinato a intraprendere questo percorso che mi avrebbe portato a dedicarmi totalmente nell’Arte, nella Cultura e nel Teatro, considerando che quest’anno festeggio 27 anni di carriera professionale!

‘Last Millennium’ è un album molto complesso, sia nel suo sviluppo delle tematiche sonore, sia nei contenuti lirici. Iniziamo dall’aspetto sonoro… profondo, cupo, denso. E’ una caratteristica dei DIONISYAN

Ho lavorato a quest’ultimo Terzo Album per un totale di due mesi, creando le principali linee melodiche con la chitarra elettrica a sette corde e poi scrivendo le altre composizioni e gli arrangiamenti per gli altri strumenti musicali!

Per questa Terza Opera LAST MILLENNIUM il mio modo di comporre musica è stato intricato e complesso come sempre, ma Last Millennium è diverso dagli altri, negli anni ho creato il mio stile, rendendolo unico per la ricchezza dei dettagli che metto in ogni mia composizione per rendere le mie opere molto affascinanti e mistiche allo stesso tempo.

Il mio modo di comporre segue solitamente la realizzazione di uno spartito della linea melodica principale di una chitarra ritmica, su cui poi compongo tutto il resto in sovrapposizione.
La musica gradualmente e attualmente mescola Atmospheric Doom Metal, Melodic Death Metal, Progressive Metal e Musica Barocca, dando alla band un buon risalto. Sfuggendo al luogo comune in cui si incontrano molte band, Dionisyan fa la differenza, presentando musica distinta e raffinata.

Ti ritrovi nella definizione di atmospheric doom e death metal, oppure un’etichettatura così precisa non rende giustizia al processo evolutivo di DIONISYAN? Oppure ci illustri questa definizione?

La Terza Opera “ Last Millennium” è stata volutamente scritta, composta e arrangiata nello stile polifonico contrappuntistico poliritmico, per farvi capire nello stile di Musica Barocca a metà tra quella tedesca con riferimento a J.S.Bach e a quella italiana in particolare a quella veneziana con riferimento ad Antonio Vivaldi, sia anche il primo che il secondo album nascono dalla mia innovazione musicale dove insieme al death metal melodico, prog metal e al doom metal atmosferico, ho unito musica classica, musica barocca, canti gregoriani, creando un capolavoro unico nel suo genere, tra l’altro suonando tutti gli strumenti essendo un polistrumentista, cantando su LAST MILLENNIUM in Clean, Harsh e Growl per dare una profonda identità ed interpretazione.

Tutto così lento, soffocante, asfissiante, claustrofobico… è quello che mi viene in mente ascoltando ‘Last Millennium‘…

LAST MILLENNIUM è un’Opera Musicale suddivisa in nove capitoli musicali, trascendendo la musica barocca amalgamata con l’atmospheric doom metal dell’album con la musica gregoriana che conferisce un suono personale e speciale ad ogni canzone.

Ma LAST MILLENNIUM a cosa si riferisce? al millennio precedente o a questo che sta morendo per una sorta di autodistruzione? scusa la domanda sciocca!!!

Si riferisce a questo Millennio cosi decadente e senza alcuna speranza. La globalizzazione in attuo da trent’anni ormai ha creato uno sfacelo rendendo quasi del tutto la popolazione mondiale dei burattini comandati dalla massoneria e dagli illuminati.

Come Artista, Docente, Scrittore professionista e molto altro, da anni tramite le interviste televisive, radiofoniche e giornalistiche che mi hanno fatto, i convegni e le presentazioni dei miei Tre Libri, porto avanti una crociata culturale per diffondere la verità e la conoscenza dopo profonde ricerche e studi su di essa con il mio prossimo Quarto Libro in carriera, certamente anche con l’intento di far apprezzare la Cultura, l’Arte, la Storia, la Poesia, l’Archeologia, la Letteratura e miliardi di altre cose che per gli altri sono solo optional.

Le stupide e merdose fiction televisive, i politici indegni e corrotti, i giornalisti sciacalli, i programmi televisivi cerebrolesi continuano imperterriti ad denigrare il buon senso.

Hai definito questo album come un’opera trascendentale, mistica e oscura. Partendo da una tua ricerca sei arrivato a definire il tuo lavoro in questo modo. Ci parli di come si è sviluppata la stesura dei testi e come questi poi sono stati definiti in musica.

Sì in Italia si vive nel cattolicesimo ma è del tutto soggettivo. 
Alla propria mentalità, al tenore di vita, al tipo di ceto a cui si appartiene, alle tradizioni, ai costumi e così via. certamente parlo di religione cristiana in DIONISYAN perché sono affascinato da tanti aspetti che mi piace analizzare ed approfondire nei miei album, soprattutto nel nuovo terzo album LAST MILLENNIUM del mio DIONISYAN. Sai che la religione non ha peso e non ruota intorno alla Mia Vita e nemmeno nella Mia Arte. Ognuno vive la religione in base alle proprie credenze, alla propria mentalità, al tenore di vita, al tipo di ceto a cui si appartiene, alle tradizioni, ai costumi e così via.
Certamente parlo di religione cristiana in DIONISYAN perché sono affascinato da molti aspetti che mi piace analizzare ed esaminare nei miei album, specialmente nel nuovo terzo album LAST MILLENNIUM dove ho scritto un Concept per parlare di una vecchia profezia siciliana.

Come sei riuscito a contattare le voci gregoriane del coro di Palermo? mi spiego sono sovraincisioni, hanno registrato in un secondo momento e come il coro ha reagito una volta ascoltato, se lo hanno fatto, le loro voci a servizio di un insieme musicale non consueto per loro.

Ho suonato tutti gli strumenti nelle sale dello Studio di Registrazione Underground Studios di Palermo, ove ho diretto i cantanti gregoriani maschi che hanno preso parte alla registrazione dell’Album di cui una cantante lirica e il piccolo coro femminile, alternando le loro voci e tecniche vocali, con un ottimo risultato.

Per la terza Opera LAST MILLENNIUM avevo deciso di proporla come one man band, tra l’altro ho sempre fatto tutto io quindi non ho cambiato nulla, se non per il fatto che le sessioni erano solo per fare concerti dal vivo. Attualmente non sento il bisogno di averne altri in Band, poi un giorno chissà di fare dei concerti su vari palchi con bellissime scenografie macabre…

Tre video ‘Predictions‘, ‘Dismal Emptiness‘ e ‘Spheres of Hourglass‘. Bianco e nero per tutti, atmosfere simili (com’è giusto che sia), simili sensazioni. Qual è il tuo rapporto con i video? hai altro in mente da realizzare a livello visivo?

In realtà sono Due Lyric Video e Due Videoclip Ufficiali. In qualità di regista, produttore esecutivo ed attore, ho realizzato, creato e prodotto i due Videoclip Ufficiali SPHERES OF HOURGLASS e DISMAL EMPTINESS nello stile gothic horror nei mesi di febbraio e marzo 2022, in un bellissimo e monumentale cimitero in stile liberty di Palermo, inoltre ho collaborato con l’artista grafica Olga Kann dall’Ucraina per il secondo Lyric video PREDICTIONS e con la Modotive dall’Italia per il primo Lyric Video GARDEN OF LOST SHADES.

Tutti i video ufficiali e i lyric video promozionali sono stati realizzati per il Terzo Album LAST MILLENNIUM.

Puoi Guardare su youtube il primo Lyric video promozionale “PREDICTIONS
https://youtu.be/1_chuJU8M5g

Il secondo Lyric Video promozionale “GARDEN OF LOST SHADES”:
https://www.youtube.com/watch?v=J84XJm9vCXY

Ma una domanda sul ‘gruppo’ te la devo fare. In ‘Last Millennium’ tu fai tutto da solo, alcuni interventi come il coro gregoriano di Palermo, Maryanne Bonfante in un paio di interventi, ma nella maggior parte dei casi sei da solo, rispetto anche ai tuoi precedenti lavori. Questa tua è una scelta
dettata da cosa? e quanto è difficile confrontarsi con se stesso e con il proprio senso artistico, con la propria anima e con il proprio io?

In realtà tutti i miei Album sono stati registrati interamente da Me negli Studi di Registrazione, con qualche rara eccezioni per via di collaborazioni con cantanti uomini e donne e di strumentisti che come special guest ho fatto eseguire le partiture di qualche strumento classico acustico. I session li adopero’ esclusivamente per farei i live. Tuttavia ho creato il progetto DIONISYAN nel 2010 per l’importantissima influenza che la Sicilia ha avuto su di me e su tutti i fronti dell’arte, della cultura, della politica, della democrazia, della storia e altro ancora nel periodo della Magna Grecia, dal Settecento al duecento avanti Cristo.

Sicuramente i DIONISYAN sono la vita che non c’è poichè amo il DOOM METAL soprattutto quello estremo, ricco di tecniche, complesso, intricato e complicato nelle composizioni. I Dionisyan sono stati uno dei miei primi progetti più apprezzati e riconosciuti a livello internazionale.

Ho composto e arrangiato interamente tutti i miei album, ma quello che ha venduto più di ventimila copie è il secondo album Delirium and Madness uscito nel 2017, poi il primo ep Land Of Dreams è stato invece stampato nel 2012, mentre il primo album The Mystery of Faith nel 2014, entrambi con ottimi riscontri anche internazionali

Dentro di me c’è una catarsi costante, sinonimo di cambiamento e allo stesso tempo cambia anche la mia musica. La mia follia visionaria di artista poliedrico e stravagante può essere contagiosa e intrigante. In tutti gli album dei DIONISYAN ho combinato la musica classica con il rock progressivo e il metal!

Non ci sono categorie specifiche, vedrai cosa mi verrà in mente.

E adesso cosa accade a Dionisyan? c’è una promozione con delle date live per questo album?

Attualmente l’obiettivo è quello di promuovere l’album il terzo album LAST MILLENNIUM con interviste video, radiofoniche e giornalistiche varie per farlo apprezzare e far incuriosire il pubblico per poterlo acquistare, sin dall’uscita dell’ album risalente a marzo 2022 sino ad ora ci stiamo occupando per farlo conoscere sia in Italia che all’estero, forse in futuro dovrei prendere degli strumentisti session per partecipare a qualche festival doom metal e fare con concerti sia in Italia che all’estero.

L’album è uscito da un po’ di tempo ormai, come vedi Tregor al tempo di LAST MILLENNIUM e come vedi Tregor di oggi guardando a LAST MILLENNIUM

Vi do in anteprima un’importante notizia discografica con la futura uscita del mio nuovo Doppio Album con un altro dei miei 5 progetti musicali solisti professionali i GATES OF EDEN, con cui ho creato un Folk Mid Eastern Progressive Metal originale, complesso, intricato e innovativo!

Bene Tregor. Grazie per ancora una volta per la tua disponibilità, è stato un piacere averti con noi. Come vorresti concludere questa chiacchierata… cosa vorresti dire di questo lavoro che non abbiamo messo in evidenza precedentemente?

LAST MILLENNIUM è un mondo, quello della sensibilità e della sofferenza, di cui non potresti più fare a meno. Un exploit di emozioni che porta a un cambiamento intrinseco di personalità. Tristezza, malinconia e solitudine sono state le mie muse ispiratrici. Elementi trattati, infatti anche nei miei primi Due libri intitolati Catarsi Redentrice, edito da La Zisa Edizioni nel 2018 e Al Rintoccar dei Sensi Assopiti edito da Ex Libris Edizioni nel 2020 sia in Italia che in Europa, in cui ho affrontato i temi di l’era contemporanea come la filosofia, la spiritualità e la religione. L’amore è proprio il sentimento più nobile alla base della catarsi. “L’amore è qualcosa di personale. Saper ascoltare e capire diventa fondamentale. Come un fiore che ogni giorno deve crescere”. Queste e tante altre mie Parole si trovano nei miei primi Due Libri, nei quali mi sono costantemente evoluto. La mia Arte che si trasforma. Muta. musica sanguigna fuori dalla chitarra permeata dalla melodia struggente e malinconica, ovvero Nell’agosto 2021 è uscito il mio nuovo Terzo Libro intitolato “Le Ferite Dell’Essere” edito da Melqart Communications Editore, che tratta temi come l’assenza dell’io , decadenza mentale, egocentrismo, decadenza e rinascita spirituale, ispirata dalle mie esperienze di vita, arricchita da alcune fotografie artistiche con le quali ho potuto riscrivere la mia anima con la penna. Qui ho scritto aforismi, lunghi testi e pensieri che poi sono diventati elementi di i testi delle nostre vite. Mentre per i miei libri ho cominciato ad affrontare il tema dell’amore. Si tratta anche del mistero della fede, della resurrezione, della filosofia, della psicoanalisi e molto altro. A breve verrà pubblicato sempre a livello nazionale italiano il mio Quarto Libro che riguarda la Storia del Patrimonio dell’arte, della cultura e di tanto altro della Sicilia!

..ovviamente un saluto ai tuoi fan e ai nostri lettori…

Voglio ringraziarvi per avermi intervistato e far sapere sia ai miei vecchi che ai miei nuovi fan cosa faccio nella mia vita artistica e culturale. Ringrazio anche il mio Agente Andred di  Ocularis Infernum per il suo lavoro di press agent, il mio manager Marian Peron e la casa discografica Decibel per il loro supporto.

Vi invito ad acquistare le vostre copie con le cartoline e le magliette del nuovo Terzo Capitolo della mia band DIONISYAN, dal titolo LAST MILLENNIUM.

Grazie Tregor e in bocca al lupo!!!

Avatar
Author

Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Write A Comment