Domenica 30 luglio. È questo il giorno dell’arrivo in Romagna dei Fat Freddy’s Drop, in concerto all’interno del Parco Fluviale di Santa Sofia (FC), scrigno di tesori naturalistici e artistici lungo le sponde del fiume Bidente.

Considerati a livello internazionale come una delle migliori live band dal vivo del mondo, i Fat Freddy’s Drop si sono fatti strada partendo dal reggae attraverso la psichedelia soul prima, e l’elettronica poi. Il loro sound è fatto per essere ascoltato dal vivo, con la sua potente miscela di virtuosismo jazz e sonorità digitali.

L’energia dal vivo dei sette neozelandesi si è guadagnata un fedele pubblico, e quello del 30 luglio sarà il loro unico live in regione per questo tour: un concerto tutto da ballare.

Prima di loro, dalle 16:00, si alterneranno i live set di apertura di Louis Baker, Godblesscomputers in dj set, Petunia Sauce, e la selezione musicale a cura della direzione artistica del festival Rumors di Santa Sofia.

Louis Baker è una delle voci più convincenti emerse dal fertile panorama musicale della Nuova Zelanda negli ultimi anni. Godblesscomputers è il moniker di Lorenzo Nada che con questo progetto musicale, ispirato da ritmiche e stilemi della musica black, avanza in territori elettronici mantenendo però fedele il groove e il calore originario del suo suono. I Petunia Sauce sono un giovane quartetto di Forlì, che propone un sound fresco e armonioso arricchito dalla parte cantata, elegante e colorata.

Fotografie di Emanuel Giordani

 

Pubblico

 

Louis Baker

 

Petunia Sauce

 

Fat Freddy’s Drop

 

 

Avatar
Author

Comments are closed.