comunicato stampa

Tornano dal 24 al 26 febbraio, per una sorprendete “edizione invernale”, i Glory days in Rimini (www.glorydaysinrimini.net), l’annuale festival che dal 1999 ogni settembre celebra la musica di Bruce Springsteen e dei suoi fan, con tre concerti ed una line-up di prestigio composta dal rocker newyorkese Jesse Malin e la sua band, il folksinger Trapper Schoepp, i travolgenti Bound for glory, gli US Rails da Philadelphia ed alcuni cantautori come Lu Silver, Ellen River, Lorenzo Semprini, Daniele Tenca, Leo Meconi e Cesare Carugi.

Questa edizione invernale attraverserà i soliti confini riminesi per esordire venerdì 24 Febbraio nello storico Bronson club di Madonna dell’Albero di Ravenna con il concerto di Jesse Malin nel suo tour di celebrazione del ventennale dell’album d’esordio “The fine art of self destruction” co-prodotto da Ryan Adams e celebrato da artisti come Lucinda Williams, Billie Joe Armstrong (Green Day), Little Steven e da Bruce Springsteen in persona che l’ha voluto sul suo palco più di una volta. Per l’occasione avrà con sé uno special guest d’eccezione come Trapper Schoepp, cantautore di Milwaukee già spalla di Jesse Malin in Europa nel 2016, e apprezzato folksinger in procinto di pubblicare il nuovo album “Siren Songs”, prodotto da John Jackson (Jayhawks) e Patrick Sansone (Wilco).

A seguire, sabato 25 febbraio, nel suggestivo Mulino di Amleto di Rimini, arriverà l’omaggio alle “Seeger Sessions” di Bruce Springsteen con il concerto dell’ensemble di 12 elementi Bound for glory, una band composta da sezione fiati, violino, coristi, strumenti acustici con elementi come Elisa Semprini, Michele Tani, Eugenio Poppi, Fabrizio Flisi, Pablo Angelini, Francesco Pesaresi, una lunga cavalcata tra brani come “Atlantic city”, “The ghost of Tom Joad”, “American land” e tanti altri. D’eccezione anche l’opening acustico con Ellen River, grande voce folk country, il giovane Leo Meconi, già autore di importanti collaborazioni tra pop e rock cantautoriale e Cesare Carugi, appassionato di sonorità americane tra cantautorato e rock blues.

A chiudere la rassegna sarà il concerto (pomeridiano) di domenica della band di Philadelphia US Rails, capitanati dal songwriter Ben Arnold, presso il Notevolo di Vergiano, tra sonorità classiche “Americana” come se si fossero scontrati The Band, la West coast e Neil Young. Ad aprire il concerto domenicale sarà il rocker Lu Silver, fresco di pubblicazione dell’album “Luneliness”, seguito dal bluesman milanese Daniele Tenca e dal leader di Miami & the Groovers Lorenzo Semprini, che daranno vita ad un set acustico tra brani originali e rivisitazioni di brani di Bruce Springtseen.

Una tre giorni, quella dei Glory days in Rimini, che va ad accostarsi all’avvio del primo tour, dopo 6 anni, di Bruce Springsteen & the E Street Band iniziato lo scorso 1 Febbraio a Tampa Florida e che porterà il rocker del New Jersey in Italia per tre concerti, Ferrara, Roma e Monza dopo lunga assenza dal suolo italico.

I Glory days si confermano come punto riferimento per gli appassionati di musica, non solo dei fan di Bruce Springsteen, per la proposta di qualità di musica dal vivo, concerti ed artisti che gravitano nel mondo del rock folk classico ospitando nelle scorse edizioni nomi come Michael McDermott (fresco di Targa Tenco), Elliott Murphy, Vini Lopez (primo batterista e fondatore della E Street Band), Dan Baird dei Ge.orgia Satellites, Martyn Joseph, Mike Noegraf, James Dalton, Willie Nile, Graziano Romani, Riccardo Maffoni, Federico Mecozzi e l’Orchestra Lettimi, Cheap Wine, Lowlands, Mauro Ferrarese e molti personaggi del mondo musicale come Massimo Cotto (Virgin radio), Luca De Gennaro (Radio Capital) o lo scrittore Leonardo Colombati.

L’evento è organizzato dall‘Associazione Nebraska ed ogni informazione con il programma completo è visitabile al sito web www.glorydaysinrimini.net oppure scrivendo alla mail assonebraska@gmail.com

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Glory days (@glorydaysinrimini)

Avatar
Author

Write A Comment