Volano nuovamente stracci tra Roger Waters e David Gilmour. Questa volta è la moglie del chitarrista, la scrittrice e autrice di alcuni testi degli ultimi album dei Pink Floyd, Polly Samson, ad attaccare Waters su Twitter:

“È triste che tu, Roger Waters, sia completamente antisemita. Sei anche il difensore di Putin e un megalomane bugiardo, ladro, ipocrita, evasore fiscale, canti in playback, misogino, morbosamente geloso. Basta con le tue sciocchezze”

Poco dopo, David Gilmour ha condiviso lo stesso messaggio della moglie, aggiungendo:

“Vera ogni parola”.

Il bassista ha in seguito ha replicato con una breve dichiarazione sui propri canali di social media, in cui ha affermato di essere a conoscenza delle affermazioni “altamente false” di Samson, che il cantante-bassista nega con veemenza. Il comunicato afferma che Waters sta attualmente studiando possibili ulteriori misure.

L’attacco di Samson è una reazione a un’intervista rilasciata da Waters al tedesco Berliner Zeitung una settimana fa, in cui condivideva le sue discutibili opinioni su Ucraina, Putin e Israele.

Nell’intervista, Waters si è anche lamentato di come i Pink Floyd abbiano pubblicato la scorsa primavera una canzone di protesta realizzata insieme al musicista ucraino Andriy Khlyvnyuk, che ha già raccolto mezzo milione di sterline in aiuti per l’Ucraina.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Roger Waters (@rogerwaters)

Avatar
Author

Write A Comment