Frontiers Music Srl – 2020

Maid In Japan-Future World Live 30th Anniversary’ un titolo che già ci fa capire due cose. La prima è che si tratta di un live album (il quarto in carriera per i Maids) e poi la ricorrenza dei trent’anni dalla pubblicazione di ‘Future World’ un disco molto importante per la band danese nonché uno dei loro più belli e conosciuti.
I Pretty Maids sono una delle poche band dei gloriosi anni ottanta che si è saputa rinnovare con intelligenza e che è in grado di regalare ai fans degli album ancora validissimi che affiancati ai classici del passato non sfigurano affatto.
Un live come questo chiaramente è più “appetibile” nella versione DVD dove emerge la grande energia e il grande affiatamento tra i vari componenti della band, inoltre vedere ancora su un palco due grandi amici come Ronnie Atkins e Ken Hammer è sempre un piacere, due leggende dell’hard&heavy.

La scaletta comprende ovviamente tutto ‘Future World’ più alcuni brani più recenti come ‘Mother Of All Lies’, ‘Kingmaker’ e ‘Little Drops Of Heaven’.
Per chi non lo conoscesse, ‘Future World’ è un disco uscito nel lontano 1987, il secondo in carriera per i Pretty Maids. Mi ricordo che all’epoca non tutti i seguaci della band danese furono contenti e soddisfatti del sound e della direzione un po’ più melodica intrapresa da Hammer e Atkins. Melodica fino a un certo punto, perché la title track, ‘We Came To Rock’ o ‘Loud And Proud’ ad esempio presentano delle sonorità heavy, però con un sound e degli arrangiamenti più ricchi rispetto al debutto ‘Red, Hot And Heavy’ del 1984.

Questo nuovo live se ancora ce ne fosse bisogno, dimostra quanto i Pretty Maids siano una band che con estrema disinvoltura e credibilità suoni alla grande divertendosi e regalando al pubblico momenti musicali di assoluto godimento.
Love Games’, la toccante ‘Yellow Rain’ e ‘Rodeo’ sono sempre brani che emozionano così come le “nuove” song non sfigurano affatto se paragonate a questi classici, segno della continuità e della longevità artistica dei Pretty Maids.
Per quanto riguarda l’esecuzione dei singoli musicisti, bisogna dire che tutti danno il 100% e che è grazie alla coesione e all’affiatamento che si ottengono risultati e concerti di questo livello.
Ronnie Atkins canta in maniera ineccepibile, con la sua tonalità e il suo timbro che passa con disinvoltura dall’essere roco e graffiante all’essere melodico.
Ken Hammer, il possente Ken, è un grande chitarrista, il solito esempio di musicista sottovalutato, ma che meriterebbe molto di più come considerazione.
Rene Shades al basso e Allan Sørensen alla batteria garantiscono un muro sonoro e una precisione di alto livello e infine Chris Laney alle tastiere completa il cerchio, mai invadente ma una solida presenza.

Che dire se non consigliarvi vivamente questo live album, sia per chi segue i Pretty Maids da una vita, sia per chi vuole scoprire una band che ha fatto la storia della musica hard&heavy.

www.prettymaids.dk

Tracklist:

1.Fw 30 (Intro)
2.Future World
3.We Came To Rock
4.Love Games
5.Yellow Rain
6.Loud’N’Proud
7.Rodeo
8.Needles In The Dark
9.Eye Of The Storm
10.Long Way To Go
11.Mother Of All Lies
12.Kingmaker
13.Bull’s Eye
14.Little Drops Of Heaven
15.Sin-Decade

Band:

Ronnie Atkins – voce
Ken Hammer – chitarra
Rene Shades – basso
Chris Laney – tastiere, chitarra
Allan Sørensen – batteria

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi