Emergono nuovi dettagli sul problema di salute che ha coinvolto il Il chitarrista dei JUDAS PRIEST, Richie Faulkner, operato al cuore d’urgenza subito dopo il concerto al Louder than Life Festival di Louisville il 26 settembre.

Secondo quanto riferito, il chitarrista avrebbe subito un “intervento chirurgico a cuore aperto di 10 ore” dopo aver subito un “infarto“.

Il chitarrista dei JUDAS PRIEST, Richie Faulkner è “stabile e riposato” dopo aver subito “un importante intervento chirurgico al cuore d’emergenza”.

Nella giornata di ieri, 27 settembre, la band aveva annunciato che le date restanti del tour americano erano state rimandate a causa di un serio problema cardiaco del chitarrista Richie Faulkner.

La compagna Mariah Lynch, figlia del chitarrista dei Dokken, George Lynch aveva scritto:

Grazie a tutti per i vostri messaggi. Cercherò di rispondervi non appena possibile.

Richie è stato sottoposto ad un’operazione d’urgenza al cuore. Ora è in condizioni stabili e sta riposando.

Se lo conoscete sapete quando sia duro e forte. Così duro che ha finito lo show e ha continuato a fare headbanging. Non c’è nessuno come lui. Saremmo persi senza di lui.

Lo scorso anno Faulkner e la Lynch hanno avuto la loro prima figlia, Daisy Mae.

I video dell’esibizione di Painkiller, ultima canzone suonata dai Priest con Richie Faulkner che suona e fa headbanging nonostante un infarto in corso:

 

 

 

Author

Write A Comment