comunicato stampa

Dagli stadi agli studi di registrazione: dopo un anno e mezzo di duro lavoro, è online HOW WE ROLL, il primo brano inedito firmato da Rockin’1000 featuring Black Stone Cherry.

Un anno fa Rockin’1000 – The Biggest Rock Band on Earth, nata nel 2015 con il video tributo dedicato ai Foo Fighters, ha lanciato Mission S000ngwriting, invitando la propria community composta da oltre 65.000 musicisti provenienti da tutto il mondo, alla realizzazione dellla più grande opera di co-creazione musicale mai tentata prima: il primo inedito composto da 1000 autori per essere eseguito da 1000 musicisti. Da quando è stato girato il primo video, presto diventato virale (QUI Dave Grohl ha raccontato di come si è sentito quando ha ricevuto l’invito), Rockin’1000 ne ha fatta di strada e oggi sta visitando gli stadi di tutto il mondo con il primo tour mondiale.

Dopo un lungo studio, il team di esperti guidato da Fabio Zaffagnini – formato dall’australiano Nic Cester – cantautore, chitarrista e frontman dei Jet, gli italiani Giulio Nenna – produttore, musicista e compositore e Andrea DB Debernardi, sound engineer e producer e il brasiliano Daniel Plentz dei Selton, musicista polistrumentista, direttore musicale e producer – lo scorso ottobre ha convocato un centinaio di musicisti (tra voci, chitarre, bassi e batterie) a Cesena presso il Teatro Verdi, allestito per l’occasione come studio di registrazione.

E’ stata un’esperienza fuori dal comune: due giorni di prove per capire come disegnare e definire al meglio quello che oggi ascoltiamo per la prima volta: HOW WE ROLL, il primo inedito firmato da Rockin’1000 featuring Black Stone Cherry che sarà eseguito da 1000 musicisti per la prima volta il 3 giugno a Madrid, la data che apre HUMANS WORLD TOUR 2023 e poi a Roma (7 giugno) e a Cesena (data in via di definizione per la raccolta fondi dell’alluvione in Emilia-Romagna). Queste sono solo le prime tappe confermate ma altre sono in arrivo.

Grazie all’incontro con la Mascot Records, etichetta discografica internazionale che ha apprezzato il lavoro svolto, la voce del brano è stata affidata a Chris Robertson, chitarra e voce dei Black Stone Cherry, spesso abbreviati in BSC, noto gruppo rock statunitense formatosi nel 2001 e approdato velocemente alla notorietà mondiale. Chris Robertson ha commentato così la collaborazione: “Sono un grande fan di Rockin’1000 da quando il primo video è diventato virale. Cantare la loro prima canzone originale è un grande onore per me. Non vedo l’ora che possiate tutti ascoltarla”.

“Dopo la creazione della prima bozza, che prevedeva una topline con accompagnamento di chitarra, abbiamo chiesto alla community di arrangiarla e scrivere i testi. Abbiamo raccolto oltre 1000 proposte, in cui c’era di tutto: versioni punk, folk, metal, prog.“ – dichiara Fabio Zaffagnini, fondatore di Rockin’1000 – “Raccogliere materiali da così tante persone e metterli insieme è stato un lavoro lungo e impegnativo, ma anche molto interessante, ascoltare centinaia di versioni ci ha permesso di capire cosa funzionasse e cosa no. Il featuring dei Black Stone Cherry è per noi la conferma della qualità del brano, siamo molto soddisfatti, non era affatto scontato un risultato del genere quando siamo partiti con questa, ennesima, idea folle!”

Dopo tanti anni di cover di brani ciconici che hanno segnato la Storia del Rock, Rockin’1000 è fiera di inserire in repertorio un brano rivoluzionario che cela un mondo senza confini geografici, barriere culturali, differenze di età, genere o formazione musicale.

ROCKIN’1000 è la più grande Rock Band del mondo e ha un grande obiettivo: consentire a tutti coloro che sanno cantare o suonare di vivere insieme il sogno di ogni musicista: viaggiare in tutto il mondo per esibirsi nei grandi stadi! Tutto è iniziato nel 2015 quando per la prima volta 1000 musicisti hanno suonato insieme in un prato a Cesena per convincere i Foo Fighters a venire in Italia. Il video è diventato virale, la band ha detto di sì e il resto è storia. Oggi, con oltre 65.000 musicisti provenienti da tutto il mondo, la band Rockin’1000 sta facendo il giro del mondo, esibendosi in Francia, Germania, Brasile, Italia. Si esibiscono e suonano all’unisono 1000 musicisti alla volta, creando fantastiche esperienze che restano indelebili sia per i musicisti che per il pubblico. Info: www.rockin1000.com

Chris Robertson è il cantante-chitarrista dei Black Stone Cherry, rock band del Kentucky che ha all’attivo sette album in studio, diversi tour mondiali e ha avuto diversi successi radiofonici al primo posto in tutto il mondo dal 2006, anno del debutto con la pubblicazione del loro primo album. Hanno tenuto concerti in arene da 12.000 posti e condiviso il palco con un’ampia rosa di superstar, tra cui Alter Bridge, Theory of a Deadman, Def Leppard, Gov’t Mule, Nickelback, Lynyrd Skynyrd, Bad Company, Mötorhead, Halestorm, Stone Temple Pilots, The Darkness e ZZ Top. Nel 2018 si sono esibiti davanti a 100.000 spettatori al Download Festival, nel Regno Unito, come spalla principale dei Guns N’ Roses e nel 2021 hanno realizzato il sogno di una vita suonando alla prestigiosa Royal Albert Hall di Londra. Con oltre mezzo milione di follower e più di un milione di ascoltatori mensili solo su Spotify, sono una forza da non sottovalutare.

 

 

Avatar
Author

Comments are closed.