Tim Lambesis (As I Lay Dying): sono contro a ciò che ero diventato!

Tim Lambesis, frontman degli  As I Lay Dying, ha rilasciato una nuova dichiarazione che illustra la sua attuale visione e come vede il suo passato controverso. Il ritorno della band quest’anno si è rivelato una sorpresa ma un’aria di polemiche circonda ancora la band, e il coinvolgimento di Tim Lambesis.

Lambesis ha trascorso infatti circa due anni in prigione dopo essersi dichiarato colpevole con l’accusa di essere il mandante del premeditato omicidio della moglie, tentando inconsapevolmente di assumere un poliziotto sotto copertura fingendosi un killer all’epoca per uccidere Meggan Lambesis, nel 2013.

Lambesis precedentemente si è scusato per l’incidente. Il passato di Lambesis si è rivelato un tema insidioso per la band, infatti lo scorso ottobre il gruppo è stato rimosso dal “Resurrection Fest” del 2019 per le proteste contro il frontman.

In una nuova dichiarazione rilasciata questo fine settimana, Lambesis ha dichiarato quanto segue:

“Mi oppongo a quello che ero diventato nel mio passato e sto perseguendo un nuovo scopo nella rinascita degli AILD. Noi siamo uniti • Le persone che supportano gli AILD non sostengono la persona che ero una volta, perché parte del lavoro della mia vita ora è quello di annullare il male che ho causato e aiutare gli altri nella dipendenza. Invece, penso che i fan degli AILD sostengano la convinzione che le persone possano cambiare. •

Ha inoltre aggiunto:

Non sarò mai in grado di annullare il mio più grande errore, ma credo che sia meglio fare qualcosa piuttosto che arrendersi. • Gli AILD condannano collettivamente tutte le forme di abuso e violenza domestica. Le sue conseguenze sono una ferita pervasiva e di lunga durata e non c’è scusa o difesa accettabile per un simile comportamento. La nostra agenda come gruppo è di tornare attivamente e lavorare con organizzazioni che offrono supporto a coloro che soffrono emotivamente e soffrono• …

I nostri fan in Germania non lo sapevano quando hanno comprato i loro biglietti, ma noi doneremo una porzione dei proventi del nostro show a HeartSupport; un’organizzazione per fornire supporto emotivo e consulenza ai giovani adulti coinvolti in cicli di dipendenza, depressione, abusi sessuali e disordini familiari. La nostra missione è cercare e implementare continuamente modi per facilitare cambiamenti positivi e significativi nel mondo che ci circonda. 

Per ora, non vogliamo perdere l’occasione di portare uno scopo nel nostro più grande momento. Ci è stata data una seconda possibilità che pensavamo non avremmo mai più avuto e di certo non la diamo per scontata. • Cordiali saluti, Tim “

Lambesis ha dimostrato di soffrire di dipendenza da steroidi durante il periodo della sua incarcerazione, i cui effetti collaterali hanno causato alcuni titoli altisonanti e spesso comici.

 

 

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

 

I stand against who I became in my past and am pursuing a new purpose in the rebirth of AILD. We collectively are. • People who support AILD are not supporting the person I once was, because part of my life’s work now is to undo the hurt I’ve caused and to help others in addiction. Instead, I think AILD fans are supporting the belief that people can change. • I will never be able to undo my greatest mistake, but I believe it’s better to do something rather than give up. • AILD collectively condemns all forms of domestic abuse and violence. Its aftermath is one of pervasive, long-lasting hurt and there is no acceptable excuse or defense for such behavior. Our agenda as a band is to actively back and work with organizations who offer support to those who are emotionally suffering and in pain. Whether it be from a history of abuse, hardship, or mental illness—pro-activity in healing and recovery is at the core of what this band is now. • Tonight we’ll play the biggest headline show of our career (topping our second biggest headline show earlier on this same tour). Our fans in Germany did not know this when they bought their tickets, but we will be donating a portion of proceeds from our show to HeartSupport; an organization we believe in that functions to provide emotional support and counseling to young adults caught in cycles of addiction, depression, sexual abuse, and family turmoil. Our mission is to continually seek and implement ways to facilitate positive, meaningful change in the world around us. • For now, we don’t want to miss out on bringing purpose into our biggest moment yet. We’ve been given a second chance we thought we’d never have again and we certainly don’t take it for granted. • Sincerely, Tim

Un post condiviso da As I Lay Dying (@asilaydying) in data:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X