comunicato stampa

Per più di due decenni, gli Ufomammut hanno creato un suono cosmico, futuristico e technicolor destinato all’immersione assoluta. Il nuovo album Fenice rappresenta la rinascita senza fine e la capacità di ricominciare dopo che tutto sembra condannato. Rinomati per i loro viaggi psichedelici ai confini del cosmo, Fenice è al contrario un’esperienza di ascolto molto più introspettiva. SednA è invece un progetto black metal di quattro elementi nato nel 2009 in Italia. Il suono è un mix di post black, sludge e doom metal con ambient e drone che esaltano la sensazione di perdizione e immersione.

Gli Ufomammut si sono formati alla fine degli anni ’90 da Poia (chitarre, FX) e Urlo (basso, voce, FX, synth), nati dalle ceneri della passata band Judy Corda, insieme a Vita (batteria). Per oltre due decenni, gli Ufomammut hanno combinato la pesantezza e la maestosità del culto dinamico dei riff con una comprensione sfumata della tradizione psichedelica e della storia della musica, creando un suono cosmico, futuristico e in technicolor destinato a un’immersione assoluta. Il nuovo album Fenice rappresenta la rinascita senza fine e la capacità di ricominciare dopo che tutto sembra condannato. L’album (uscito via Neurot Recordings) è la prima registrazione con il nuovo batterista Levre, che si unisce a Poia e Urlo, segnando un nuovo capitolo nella storia della band e svelando un suono più intimo e libero per il gruppo.

Mentre la band è famosa per i suoi viaggi psichedelici nelle profondità del cosmo, Fenice è un’esperienza d’ascolto molto più introspettiva. L’album è stato concepito come un’unica traccia concettuale, suddivisa in sei sfaccettature di questa attenzione verso l’interno. Le sperimentazioni sonore abbondano nell’esplorazione di questo tema centrale; i sintetizzatori e gli effetti vocali sperimentali sono presenti più che mai, mentre la band si spinge sempre più nel territorio inesplorato della propria identità.

Ogni oscillazione di questo straordinario album sembra inevitabile. I membri degli Ufomammut sono, dopo tutto, maestri del loro mestiere e quando si tratta di creare avvolgenti viaggi sonori verso l’ignoto, è il loro disinibito senso di esplorazione che apre nuove strade sonore. Fenice è il suono di una band la cui essenza è stata ringiovanita e che sta accogliendo la possibilità di creare musica nel modo che conosce meglio: svolgendo con cura e attenzione, fondendo quelle dinamiche estreme che rendono Fenice una creatura viva e respirante, e scrivendo riff gargantueschi che annunciano la loro stessa rinascita.

Poia e Urlo sono entrambi membri fondatori del collettivo di grafici rock’n’roll Malleus e dell’etichetta Supernatural Cat (che ha recentemente pubblicato gli album solisti di Urlo, a nome The Mon). Come ogni buon viaggio psichedelico, la musica degli Ufomammut è sempre stata inestricabilmente intrecciata con l’arte visiva. Poia descrive le composizioni più lunghe “come un dipinto”, come a voler rafforzare la rilevanza e l’importanza dell’arte visiva nella musica degli Ufomammut.

SEDNA

SednA è un progetto black metal di quattro elementi nato nel 2009 in Italia. Il sound è un mix di post-black, sludge e doom metal con parti ambient e drone che aumentano la sensazione di perdizione e immersione. La musica spazia da furiosi blast beat, passando per cadenzate parti heavy, fino ad arrivare a morbide ed espanse parti clean, la band cerca di trasportare emozioni e sentimenti per creare sia musica che una performance live di impatto emotivo.

Ufomammut
+ SednA
venerdì 28 aprile 2023

BRONSON
Via Cella 50, Madonna dell’Albero (Ravenna)
Inizio ore 21.30
Ingresso 12 euro + ddp, 15 euro alla porta. Prevendite 

Avatar
Author

Comments are closed.