I Korn hanno fatto scalpore su Twitter nel fine settimana, ma non per qualsiasi motivo che potreste immaginare. Si è scoperto che, in un esilarante ma sfortunato errore nel creare un certificato di nascita, ad una neonato è stato accidentalmente dato il nome legale di ‘Korn’, che ha scatenato molta allegria online.

Adorabile, vero? Solo che la madre del bambino non sembra pensarla così. Pubblicando un’immagine del certificato di nascita del suo piccolo con lo sfortunato errore su Twitter, la neo mamma Kells scrive: “L’ospedale ha sbagliato il nome della mia bambina e abbiamo appena ricevuto il certificato di nascita ed è Korn. Il nome della mia bambina adesso è legalmente Korn”.

Dopo aver ricevuto oltre 14.000 retweet e 138.000 like, Kells ha reso il suo account privato. Il che è probabilmente del tutto ragionevole visto che ha una figlia appena nata che richiede la sua attenzione.

In un aggiornamento, Kells ha poi spiegato un po’ più di informazioni dietro l’errore, e chiarisce la sua scelta originale del nome della bambina. Lei dice,
“1. Il nome dovrebbe essere Kora. 2. Sì, questo dovrebbe essere in grado di essere facilmente risolto se siamo veloci! 3. C’è una possibilità che mi abbiano fatto ricontrollare questo, ma per essere onesti ero giù di sangue in quel momento”.

Riflettendo sull’inaspettato momento sotto i riflettori della figlia neonata, Kells ha poi proseguito dicendo: “Kora/Korn non sa di essere stata la protagonista di questo fine settimana. Abbiamo appena spedito il modulo delle correzioni, che sfortunatamente era il retro del certificato di Korn quindi non possiamo metterlo nel baby book ma metteremo una versione scannerizzata”.

Dita incrociate che si risolva per te Kells.

 

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi