VINNIE PAUL (Pantera, Hellyeah): un anno fa la sua scomparsa. Il lungo messaggio del chitarrista

Un anno fa, il 22 giugno 2018, moriva all’età di 54 anni il batterista dei Pantera e degli Hellyeah, Vinnie Paul, per un problema cardiaco.

Il chitarrista degli Hellyeah, Tom Maxwell, ha fatto un lungo post su facebook per celebrare il suo compagno di band:

Sembra che ogni giorno sia più difficile di quello precedente. È difficile solo sapere che non sei qui per sollevare tutti e rendere tutto migliore con le cose più semplici che hai sempre fatto. È difficile svegliarsi e cercare di navigare tra queste acque torbide. Stiamo facendo del nostro meglio, alcuni meglio degli altri, altri non così tanto. Il dolore è solo amore senza un posto dove andare ed è così che mi sento a volte. Il nostro disco uscirà presto e so che ne saresti orgoglioso.

 

Anche il cantante della band ed ex Mudvayne Chad Gray, aveva ricordato Vinnie Paul in una recente intervista:

 L’unica cosa che mi ha dato pace attraverso tutti questo è sapere che Vinnie e Dime erano migliori amici, erano compagni di gruppo, si volevano bene così tanto, hanno amato così tanto la loro madre, e sono tornati tutti insieme. Vinnie è con Dime adesso, e questo mi fa felice, e questo mi dà pace, quindi quel nome di ‘Welcome Home’ è diventato molto più importante, perché è come se Vinnie fosse tornato a casa – è tornato a casa dalla sua famiglia, quindi gli è sembrato un titolo perfetto per questo, considerando tutto quello che è successo. 

E’ stato sepolto nel cimitero di Moore Memorial Gardens ad Arlington, in Texas, il 30 giugno 2018, sepolto accanto al fratello “Dimebag” Darrell Abbott. La lapide è stata inaugurata durante la cerimonia di venerdì 17 maggio, recita:

“Non pensare mai che non sia un buon momento, se pensi che non sia un buon momento.
Un buon momento è un buon momento, un brutto momento è un brutto momento, e un tempo meraviglioso è insostituibile
Hellyeah!”

La lapide di Dimebag Darrell accanto a quella del fratello:

Il batterista PANTERA e HELLYEAH è deceduto per cardiomiopatia dilatativa – cuore ingrossato – e  una grave malattia coronarica.

Il coroner della Contea di Clark John Fudenberg ha detto a TMZ, che è morto per cause naturali. La cardiomiopatia dilatativa si traduce in un indebolimento cronico del muscolo cardiaco, in genere nel ventricolo sinistro. Il ventricolo si allunga e si assottiglia (si dilata) e non può pompare sangue.

Vinnie Paul fu sepolto il 30 giugno vicino a suo fratello, il chitarrista dei PANTERA “Dimebag” Darrell Abbott e alla madre, Carolyn, nel cimitero dei Moore Memorial Gardens ad Arlington, in Texas. È stato sepolto in una bara “Kiss Kasket” fornita dai membri del KISS Gene Simmons e Paul Stanley. La bara fu offerta come dono alla richiesta della famiglia di Vinnie. Vinnie fu anche sepolto in alcuni dei suoi abiti tipici, tra cui cappello, scarpe e flanella. I relatori al servizio includevano l’ex chitarrista dei GRIM REAPER Nick Bowcott e SiriusXM DJ Jose Mangin. All’evento erano presenti anche l’ex chitarrista dei KISS Ace Frehley, David Draiman di DISTURBED, Chad Kroeger di NICKELBACK, Charlie Benante di ANTHRAX, Chris Jericho di FOZZY e Paul Shortino di ROUGH CUTT.

 

Secondo TMZ, Vinnie Paul ha lasciato la maggior parte del suo patrimonio alla sua migliore amica e alla sua fidanzata di lunga data. Si dice che Vinnie Paul abbia finito di registrare le tracce di batteria per il prossimo album degli HELLYEAH, anche se non si sa ancora quando questo disco vedrà la luce del giorno.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X