Nitrogods – Roadkill BBQ

 

STEAMHAMMER / SPV – Maggio 2017

http://www.spv.de/

I tedeschi Nitrogods tornano sul mercato e non cambiano una virgola del loro stile fatto di rock and roll quello sporco e ruvido condito con una buona dose di Motörhead sound, mantenendo inalterata una formula che li ha portati al terzo lavoro. Il disco parte subito a manetta con la motorheidiana Rancid Rock, riff marci e sparati a mille con la voce del barbuto bassista Oimel Larcher, una sorta di Lemmy in sovrappeso. Il resto della band e’ composta da vecchie conoscenze del metal teutonico, il chitarrista Hendrik “Henny” Wolter ex Viva, Thunderhead, Sinner e Primal Fear e il batterista Klaus Sperling ex Sinner, Primal Fear, Freedom Call. Dopo la prima mazzata il lavoro continua con un boogie grezzo alla Status Quo,  Roadkill BBQ , perfetta per una serata in un fumoso pub di alcolizzati.

My Love’s A Wirebrush va giu’che e’ un piacere, rock and roll polveroso che ti entra nelle viscere, Boogeyman,Bad Place Wrong People , Wheeline A Los Muertos in pieno stile Motorhead ti investono con il loro riff portentoso e la batteria che viaggia come una locomotiva impazzita. Le acque si calmano con The Price Of Liberty con il suo andamento cadenzato e malinconico dove viene intervallata da un ottimo assolo di Hendrik “Henny” Wolter, la voce di Oimel e’ un lamento sgraziato ma efficace. Con Race To Ruin si ricomincia a rokkare a manetta, I Hate e Father non aggiungono nulla di nuovo a quanto detto fino adesso, questi Nitrogods hanno i Motorhead stampati nel cervello…ma a noi non importa, il disco va giu’ che e’ un piacere, potente, affilato come una lama. Da segnalare che nell’edizione deluxe e’ presente un secondo cd tributo al gran Maestro, Mr Kilmister, con quattro cover: Overkill, Iron Fist, Bomber, Ace Of Spades.

www.nitrogods.de

Tracklist
1. Rancid Rock
2. Roadkill BBQ
3. My Love’s A Wirebrush
4. Boogeyman
5. Bad Place Wrong People
6. Wheelin´
7. A Los Muertos
8. The Price Of Liberty
9. Race To Ruin
10. I Hate
11. Father
12. Where Have The Years Gone
13. Russian Rocket (Bonus)
14. Did Jesus Turn Water Into Beer (Bonus)

Band:
Henny Wolter – chitarra
Oimel Larcher – basso, voce
Klaus Sperling – batteria

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*