La leggenda vivente Alice Cooper ha parlato a Dave Lawrence della Hawaii Public Radio di come le odierne proteste di “Black Lives Matter” contro la brutalità e l’ingiustizia della polizia ricordino i turbolenti anni ’60, quando la gente marciava per i diritti civili, per i diritti delle donne e contro la guerra americana in Vietnam.

Alice Cooper dice:

Non è incredibile che sia successo 50, 60 anni fa, o qualcosa del genere, e che stiamo ancora affrontando lo stesso problema? Le proteste potrebbero risolvere la situazione attuale?. Ma c’è sempre un cinque per cento di persone razziste.

Ad essere onesti con te, conosco molti poliziotti e nessuno di quei ragazzi che conosco è razzista. Ma vi garantisco che il cinque per cento delle forze di polizia di ogni città ha un problema razziale. E quelli sono i tipi che si prendono tutti i titoli dei giornali, perché fanno tutte le cose stupide.

Penso che dobbiamo guardare a questo come a quasi tutto. Il cinque per cento della popolazione musulmana – forse il cinque per cento – sostiene l’ISIS. Gli altri sono proprio come noi. Se metti una famiglia musulmana con una famiglia americana, farebbero un barbecue e non parlerebbero nemmeno di politica, ma c’è sempre quel cinque per cento che sconvolgerà il mondo intero. E credo che questo sia il nostro problema con il dipartimento di polizia. Non c’è un dipartimento di polizia pieno di razzisti, c’è forse una piccola percentuale, e quelli sono i tipi che hanno bisogno di essere eliminati. Non capisco perché non spendiamo i soldi per avere un comitato in ogni città per eliminare i cattivi.

 

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi