Andy McCoy, chitarrista degli Hanoi Rocks ha detto in una recente intervista che non ha mai ricevuto le scuse di Vince Neil, cantante dei Mötley Crüe, per il triste incidente d’auto del 1984 in cui morì il batterista della band, Nicholas “Razzle” Dingley.

Nel dicembre 1984 Neil prese la sua auto sportiva insieme a Dingley per comprare alcune bottiglie di alcolici a Redondo Beach, in California. Al ritorno il cantante dei Mötley Crüe si schiantò contro un altro veicolo, uccidendo Dingley e provocando gravi lesioni agli occupanti dell’altra macchina.

Neil, che risultò positivo all’alcool test con un livello di 0,17, trascorse solo 15 giorni in prigione per l’incidente e pagando 2,6 milioni di dollari alle vittime dell’incidente.

McCoy ha dichiarato:

“Non ho mai ricevuto nemmeno le scuse da quel figlio di puttana… Sai di chi sto parlando. Non ti dirò nessun nome. Perché dovrei fargli pubblicità? Fanculo!… Ogni volta che lo vedo, scappa. Perché sa cosa farei. Ma sono affari nostri”.

 

Author

Write A Comment

X