Molti fan su questo sito si stanno quando potremo tornare ad andare ai concerti. Tuttavia sappiamo tutti che gli spettacoli che conosciamo non saranno gli stessi di una volta per molto tempo.

E non stiamo solo parlando di questi show drive-in, o concerti ridotti con distanziamento sociale o addirittura tour virtuali. Stiamo parlando di quando riapriranno i locali, secondo le linee guida della riapertura di Event Safety Alliance. La guida è stata curata da professionisti del settore che hanno creato un protocollo su come riaprire in sicurezza.

La guida nota che i fan probabilmente saranno restii a questi cambiamenti all’inizio, ma col tempo si abitueranno a essi, confrontandolo con il modo in cui sono stati messi in atto controlli su zaini col metal detector dopo l’11 settembre.

“negli Stati Uniti dopo l’11 settembre ci siamo abituati e la maggior parte delle persone ha accettato che erano per la nostra sicurezza. Un cambiamento culturale è di nuovo necessario. La messaggistica diffusa per i professionisti delle sedi e degli eventi può raggiungere due obiettivi essenziali: (a) i clienti impareranno che le nuove regole sono per la loro protezione, che alla fine porterà a una maggiore conformità; e (b) mostrare in modo trasparente nuove pratiche sanitarie ricondurrà le persone ansiose in luoghi pubblici.”

Forse il passaggio più scioccante per i fan del metal giunge di seguito nel documento di 29 pagine:

“I clienti non possono stare tutti davanti al palco come abituati; moshing e crowd surf sono violazioni del distanziamento sociale di per sé e devono essere assolutamente vietati durante questa pandemia.”

Forse il solo fatto di poter uscire di casa e andare a uno spettacolo sarà sufficiente per la maggior parte delle persone, ma sarà molto difficile per i fan del metal voler evitare certe cose.

Altri suggerimenti includono l’indicazione di misure di distanza adeguate con nastro adesivo sul pavimento: “Nastro ad alta visibilità sul pavimento di uno spazio interno, oppure spray, bandiere di rilevamento e coni per spazi esterni, per contrassegnare un distanziamento di sei piedi (due metri)”.

La guida raccomanda al personale del locale di sorvegliare l’area per assicurarsi che i fan stiano rispettando le misure, il che è sicuramente qualcosa che il personale del locale non sarà troppo entusiasta di dover fare.

Un’altra misura consigliata è lo screening della temperatura per tutte le persone che entrano nella sede:

“Ogni punto di ingresso, sia davanti che dietro la venue, deve essere monitorato da lavoratori addestrati e approvati sotto la supervisione del coordinatore per la mitigazione delle infezioni. Questi lavoratori effettueranno lo screening della temperatura utilizzando termometri “no-touch” approvati dal coordinatore della mitigazione delle infezioni. Chiunque mostri una temperatura superiore a 38° C (100,4 F) dovrebbe essere portato in un’area privata per un secondo screening della temperatura. Ai lavoratori o a gli spettatori con una temperatura più elevata sarà negato l’ingresso e saranno indirizzati a cure mediche appropriate. I piani di sicurezza dovrebbero includere una politica di rimborso e protocolli su come gestire i gruppi in cui a un membro viene negato l’ingresso”

La guida raccomanda inoltre una pesante sanificazione dei locali, inclusi tutti gli ascensori, le maniglie delle porte, i banconi e le biglietterie. Incoraggia le ferie retribuite per i lavoratori. L’intera guida può essere letta qui.

redazione
Author

Write A Comment

X