Antoni Records – 1984

Quattro canzoni per sfiorare l’eternità, questo avranno pensato questi crucconi Death Warrant (provenienti dalla landa desolata di Rutesheim) durante le registrazioni di questo Ep omonimo. La realtà li avrebbe poi pesantemente contraddetti. Penso infatti di potermi annoverare tra i pochi che li ricordano e, con un pizzico di bontà, neppure troppo a torto.

Siamo nel 1984 e l’analisi di questo loro parto isolato non può che tener conto del contesto storico/musicale. Il metal era agli albori in Germania, erano pochi i gruppi in attività con la volontà di imporre ed imporsi con questo nuovo sound, derivato solo in parte dalla NWOBHM. La scena tedesca infatti non si è mai troppo legata musicalmente a ciò che si sentiva provenire dall’Inghilterra. Quanti cloni dei Maiden che provenivano da queste terre vi ricordate d’aver sentito? Certo, qualcuno come i Grave Digger, i Running Wild o, in minima parte, gli Ostrogoth c’era ma comunque erano immediatamente distinguibili, non solo per la pronuncia, da tutto il panorama d’oltremanica.

Ordunque questi cinque alfieri, con l’opener “Ecstasy”, partono con il piede giusto, una bella metal song dal semplice ma efficace ritornello che coinvolge senza, ovviamente, stupire (ma siamo alla fine del 2012…). L’assolo invece è rimarchevole a prescindere dalle precedenti considerazioni. La voce abbastanza caratteristica ma un po troppo limitata nell’uso degli alti intoppa un po la seguente “Power in the Air” comunque ascoltabilissima e godibile. Giriamo il vinile e veniamo accolti da “Love is in My Heart”. Il ritmo un po blando e qualche ingenuinità di troppo in fase di struttura la rende un po troppo prevedibile ed ottiene la palma della peggior traccia delle quattro qui presenti. Sorprende invece “Mr. Heroin” dotata di una velocità e di una compattezza impensabili. Il bassista smanetta e la base ritmica appare solida e consistente associata ad un assolo di pregevole fattura che va ad impreziosire questa bizzosa sfuriata metallica. Sono un essere fortunato.

Grazie a questo compito, che mi sono autoimposto, beninteso, ho l’opportunità di riascoltare, a fondo, dischi dimenticati come questo. Non saranno imprescindibili ma restano comunque una traccia storica importante.

Io lo reputo un buon lavoro e lo consiglio vivamente agli amanti dell’heavy metal duro e puro.

Con tutta probabilità è il primo disco (che io ricordi…) ad avere stampata la tiratura sulla backcover, nello specifico 500 esemplari. Pochini? Sì, infatti è caro e di difficile reperibilità. Non ho notizie di una sua ristampa su cd.

 Quotazione: Death Warrant – Death Warrant: 150/200 Euro

 

Tracklist:
1. Ecstasy
2. Powerin the Air
3. Love Is in My Heart
4. Mr. Heroin

Band:
Wolfgang Marquardt – voce
Wolfgang Kamm – chitarra
Dietmar Schmid – chitarra
Rupert M.Klein – basso
Markus Hassold – batteria

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi