I Foo Fighters rimandano il prossimo show di Los Angeles dopo che un membro dell’organizzazione della band è risultato positivo al COVID, mentre anche due membri dei Buckcherry risultano positivi.

I Foo Fighters, che la scorsa settimana hanno pubblicato il mini-documentario The Day The Music Came Back To Life – sulla riapertura del Madison Square Garden di New York di fronte a un pubblico tutto esaurito – hanno rinviato il loro prossimo spettacolo al Forum di Los Angeles dopo che un membro del loro entourage è risultato positivo al COVID-19.

In una dichiarazione, la band dice: “Nonostante abbiamo fatto ogni sforzo per seguire i protocolli CDC COVID e le leggi locali, c’è stato un caso confermato di COVID-19 all’interno dell’organizzazione dei Foo Fighters.

La dichiarazione dei Buckcherry recita: “Ai fan – Abbiamo appena scoperto che due membri della nostra band sono risultati positivi al COVID-19. Per eccesso di cautela e per la sicurezza di tutte le persone coinvolte, cancelleremo tutti gli spettacoli fino al 30 luglio a Columbus per permettere loro di recuperare e mettere in quarantena.

“Mentre sappiamo che questa è una delusione, sappiate che la sicurezza dei nostri fan è della massima importanza per noi e faremo ogni sforzo per riprogrammare i nove spettacoli prima di quella data. Ci scusiamo molto per l’inconveniente. Per favore tenete i vostri biglietti e restate in attesa di ulteriori informazioni”.

 

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi