I lettori delle riviste Total Guitar e Guitar World hanno scelto i 10 migliori riff di tutti i tempi.

Il riff di Jimmy Page dei Led Zeppelin nella canzone “Whole Lotta Love” è stato nominato il più grande riff di tutti i tempi, classificandosi davanti a “Crazy Train” di Ozzy Osbourne, “Back In Black” degli AC/DC e “Smoke On The Water” dei Deep Purple.

Total Guitar ha scritto nel suo numero di luglio 2021 uscita il 4 giugno:

Nel 1969, l’anno in cui Neil Armstrong mise piede per la prima volta sulla luna, Jimmy Page ha fatto il suo passo da gigante per l’umanità.

Il suo riff di chitarra in ‘Whole Lotta Love’ dura solo 2,7 secondi, ma ha immediatamente proiettato la musica in un altro decennio. Mentre tutti gli altri stavano ancora suonando gli anni ’60, gli ZEPPELIN stavano suonando gli anni ’70.

“Non è stato il primo grande riff, ma è quello che ha creato. È per questo che i riff sono diventati centrali nella musica per chitarra, il motivo per cui le band cercano il riff per chitarra che può spingere un’intera canzone o anche un’intera carriera”.

La classifica dei 10 migliori riff di tutti i tempi, scelti dai lettori delle riviste Total Guitar e Guitar World:

01. Whole Lotta Love (LED ZEPPELIN)
02. Crazy Train (OZZY OSBOURNE)
03. Back In Black (AC/DC)
04. Smoke On The Water (DEEP PURPLE)
05. Ain’t Talkin’ ‘Bout Love (VAN HALEN)
06. Enter Sandman (METALLICA)
07. Iron Man (BLACK SABBATH)
08. Walk (PANTERA)
09. La Grange (ZZ TOP)
10. Purple Haze (Jimi Hendrix)

Altri riff presenti nella lista sono “Smells Like Teen Spirit” dei NIRVANA, “Killing In The Name” dei Rage Against the Machine e “Psychosocial” degli SLIPKNOT.

Jimmy Page ha inventato il riff di chitarra per “Whole Lotta Love” nell’estate del 1968, sulla sua casa galleggiante sul fiume Tamigi a Pangbourne, a Berkshire in Inghilterra. 

John Paul Jones ha affermato che il famoso riff di Page è probabilmente emerso da un’improvvisazione sul palco durante l’esecuzione di “Dazed and Confused” da parte della band.

Page ha negato che la canzone sia nata sul palco e che lui avesse il riff e il resto l’abbia preso da lì. 

La canzone è stata al centro delle controversie per la somiglianza con “You Need Love”, una canzone con testi scritti dal musicista blues americano Willie Dixon. Nel 1962 l’ artista blues di Chicago Muddy Waters sovraincise la voce e la Chess Records lo pubblicò come singolo nel 1962.

Da allora la canzone è stata reinterpretata da altri artisti, tra cui gli Small Faces, ribattezzata “You Need Loving”. I Led Zeppelin successivamente adattarono aspetti di entrambe le interpretazioni per il loro successo del 1969 “Whole Lotta Love”, che spinse Dixon a intentare una causa contro di loro nel 1985, dopo che sua figlia la sentì.

Marriott degli Small Faces in seguito dichiarò su Plant:

L’ha cantata allo stesso modo, l’ha formulata allo stesso modo, anche le battute alla fine erano le stesse”.

Marriott avrebbe poi ammesso che sia Page che Plant frequentavano e assistevano ai concerti di Small Faces:

Ecco dove Jimmy Page e Robert Plant lo hanno sentito. Robert Plant ci seguiva in giro. Era come un fan”.

Il caso alla fine sarebbe stato risolto in via extragiudiziale e su tutte le ristampe di Led Zeppelin II , Dixon è accreditato come co-autore della traccia

Page ha più volte obiettato alle affermazioni secondo cui la composizione è un plagio e insiste sul fatto che lo fossero solo i testi:

Alcuni dissero in seguito che “Whole Lotta Love” era basato su “You Need Love” di Willie Dixon e “You Need Loving” degli Small Faces.

Il mio riff – la base per l’intera canzone – non assomiglia a nessuno di queste due.

Robert aveva fatto riferimento ai testi di Dixon perché con il mio riff, si accostavano bene.

Questo alla fine ci ha costretto accreditare Dixon per la nostra canzone. Ma se togli la voce di Robert, non c’è alcun riferimento musicale a nessuna delle due canzoni.

 

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi