Durante un’intervista con Gibson, Il chitarrista dei Metallica Kirk Hammett ha ricordato il periodo di lutto dopo la morte di Cliff Burton, il bassista scomparso tragicamente in un incidente d’autobus il 27 settembre 1986.

“Ed eravamo anche tutti piuttosto giovani, avevamo circa 20 anni, e non avevamo davvero – o almeno non avevo – molta esperienza con il lutto e saper come affrontarlo, e sapere come guarire e come andare avanti.

Odio dirlo, ma Jason è diventato il capro espiatorio di tutti quei sentimenti che semplicemente non sapevamo come elaborare. E oggi mi dispiace di essermi comportato così e di aver assunto quell’atteggiamento…

Per quanto riguarda il periodo del lutto, penso che siamo tutti ancora un po’ addolorati perché mi commuovo quando penso a Cliff, e quando siamo insieme penso molto a Cliff.

Conosco James e mi commuovo davvero, davvero. Direi che per me c’è ancora un po’ di dolore dopo tutti questi anni. Dopo tutti questi anni posso ancora sentire quel dolore.”

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi