Quando all’inizio di questa settimana è arrivata la notizia che i Metallica cancellavano le loro apparizioni ai festival Sonic Temple e Louder Than Life a seguito del recupero dalla dipendenze di James Hetfield dall’alcool, la maggior parte dei fan della band è stata abbastanza favorevole, augurando a Papa Het il meglio.

Ma quelli che hanno comprato i biglietti per i festival – che avrebbero visto i Metallica headliner nelle serate di venerdì e domenica con due set diversi – erano anche sconvolti, e non solo, ma confusi: perché la band avrebbe cancellato questi due festival lasciando altri spettacoli intatti, alcuni dei quali sono prima di Sonic Temple e Louder Than Life? Nella sincera lettera di Hetfield ai fan, ha offerto solo di avere “eventi critici di recupero in quei fine settimana che non possono essere spostati”.

Ora abbiamo una risposta più specifica, e proviene da Gary Spivack, vicepresidente esecutivo di Danny Wimmer Presents, la compagnia che organizza questi due festival, nonché Epicenter, Welcome to Rockville e Aftershock, i tre successivi dei quali i Metallica suoneranno ancora.

Ultimate Guitar ha contattato Spivack per una chat per parlare di tutto ciò che riguarda il festival, incluso il modo in cui sono state formate le formazioni, come sono arrivati ​​a trovare Tool e Red Hot Chili Peppers per sostituire i Metallica all’ultimo minuto e l’annullamento della band:

“Bene, abbiamo ricevuto la chiamata dal team di gestione dei Metallica, Q Prime, che sono i migliori manager del settore, senza dubbio, e hanno detto che James ha i Sobriety Weekends che sono un fine settimana obbligatorio durante tutto l’anno e, sfortunatamente, un un paio di quei fine settimana sono caduti nei nostri festival. Sebbene i Metallica saranno ancora a Welcome to Rockville, Epicenter e Aftershock nel 2020 con noi, li abbiamo persi per Sonic Temple e Louder Than Life.

“Quindi, allora, come pensi di sostituire la band più grande del mondo? Bene, lo fai trovando due delle più grandi band del nostro mondo. Quindi, abbiamo avuto i Red Hot Chili Peppers, con John Frusciante, che sarà uno dei soli quattro spettacoli che faranno nel 2020 e, ovviamente, i Tool.

Quando gli è stato chiesto cosa avrebbe detto ai fan dei Metallica che sono arrabbiati per le cancellazioni, ha risposto:

“Vai al sito Web dei Metallica e leggi la dichiarazione di James. È sincero, è onesto, viene dal cuore e non so come si possa odiare. È impossibile per noi. Un ragazzo che si concentra sul suo benessere e che vuole migliorare, questo è tutto.”

Per chiudere l’intervista, Spivack ha aggiunto un ultimo motivo:

“… Prima di tutto, siamo fan e chiediamo a tutti coloro che sono delusi dai Metallica, di capirlo, rispettarlo ed essere con noi. Vieni ai nostri festival. Non si tratta mai di una band. È tutta un’esperienza rock and roll e speriamo di vedere tutti sul palco a maggio. ”

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi