Black Tears – Novembre 2012

Non mi dilungherò in saccenti contorsioni stilistiche per esprimere il mio apprezzamento nei confronti di questa sfida lanciata da Musicart Project a dei colossi del rock, colossi del rock in tutti i sensi riferendomi ai Pink Floyd. Non ho voglia di scervellarmi per esprimere la mia soddisfazione nell’accettare come reale la possibilità di veder stravolto un album pietra miliare nella storia del rock di tutti i tempi come “The Dark Side of the Moon“.

Chi si cela dietro il nome Musicart Project è cosa risaputa. Uno studio di registrazione, uno studio in cui si fa e si insegna musica in cui ‘vivono’ alcuni dei più importanti nomi del metal italiano, Giorgia Gueglio, Steve Wavamass, Andrea Vulpani e due autentici pezzi da novanta del metal italiano. Due musicisti con la ‘M’ maiscola, due amici che ho imparato ad apprezzare, stimare e rispettare in anni di militanza nel metal e nell’avventura longliverocknroll.it. Peso e Pier Gonella sono due grandi, tutti e cinque è ovvio, secondo il mio modesto parere di appassionato e non esperto, e non mi stupisce affatto questa loro ennesima sfida lanciata al mondo della musica!

The Black Side of the Moon” e se il titolo della versione originale mi è sempre piaciuto questo di certo mi esalta e mi carica da ‘morire’.

I brani sono conosciuti, anzi… conosciuti è dir poco. Belli, magnifici sempre attuali e sempre concreti anche a distanza di miglia di anni luci rispetto alla loro data di origine!

Quando ho avuto fra le mani questo album, ho chiuso gli occhi ed ho lasciato che i ricordi, le note e i pensieri dell’album dei leggendari Floyd scorressero in me, ricordando passaggi, armonie e melodie. Ed ho immaginato cosa mi sarei dovuto e potuto aspettare dalla versione ‘nera’ dei miei tenebrosi amici. Ebbene, una volta inserito il cd e premuto il tasto play, i miei pensieri sono stati resi concreti! Incredibile, mi aspettavo l’album così, proprio così!  Bello, potente, duro, possente, moderno, delicato, cattivo, sensuale ed estremamente ‘nero’! Non è il classico metal estremo che avrebbe distrutto e compromesso un lavoro di alta fattura; questo è un album di cover che va al di là dell’idea normale di una serie di cover senza cuore e riproposte tanto per passare il tempo fra amici. E’ un’idea rischiosa portata a compimento in maniera egregia senza strafare mettendo il cuore al primo posto e davanti a tutto…

Ottime la qualità dei suoni, attenta la produzione, registrazione da urlo, incisione che non teme confronti e rivali…

Ma il lavoro sudato e il merito giusto non sono soltanto di Peso e Pier, come dicevo in apertura di questo articolo. Giorgia Gueglio alla voce, la conoscevo grazie ai lavori dei Mastercastle e ha dimostrato la sua capacità, la sua bravura, e la sua duttilità e non mi stupisce affatto che la sua voce sia così adatta ai brani; Steve Wavamass è un autentico metronomo, un tocco preciso (invidia), un duro al basso, anche lui già ascoltato grazie ai Mastercastle; Andrea Vulpani bravissimo e quando sento un hammond suonato così mi vengono i brividi solo a pensarci, invidia anche nei suoi confronti, e poi la partecipazione di Andrea Zanini (Raza De Odio, ex Sadist)… e che dire di Peso e Pier… ho deciso di non dire niente. Ragazzi (Peso e Pier) non me ne vogliate, non posso sempre annoiarvi parlando della vostra immensa bravura e della vostra infinita tecnica e del vostro cuore di musicisti, non ho più parole da spender per voi… anzi sì, una ce l’ho: grazie! Non sono più stupito quando sento di voi e parlo con voi.

Basta!!!!!

Musciart Project… “The Black Side of the Moon“… spengo le luci e lo ascolto di nuovo, un viaggio ancora più oscuro per lasciarmi precipitare nella mia tetra anima nera…

www.musicart.eu

BRANO TOP: ovviamente tutti
BRANO FLOP: ovviamente nessuno


Tracklist:
1. Speak to Me / Breath
2. On The Run
3. Time
4. The Great Gig in the Sky
5. Money
6. Us and Them
7. Any colour you like
8. Brain Damage
9. Eclipse

Band:
Giorgia Gueglio – voce
Pier Gonella – chitarra
Andrea Vulpani – piano, tastiere
Steve Wavamas – basso
Marco Peso – batteria

Avatar
Author

Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Write A Comment

X