PIXIES: il video di “On Graveyard Hill”, primo estratto dal nuovo album “Beneath The Eyrie”

Suoneranno l’11 ottobre a Bologna e il 12 a Torino

I Pixies hanno pubblicato il video di “On Graveyard Hill”, omaggio al regista Kenneth Anger, ideato e diretto da Kii Arens (che ha lavorato a “What We Do” dei Devo e a “The Vampyre Of Time and Memory” dei Queens Of The Stone Age) e Bobbi Rich e girato a Los Angeles. Il regista ha affermato:

“Lavorare per i potentissimi Pixies è stato davvero un onore per me, e loro mi hanno lasciato totale libertà. E penso sia proprio questo che li rende una band così originale e incredibile. Ho iniziato a lavorare nella musica creando delle opere d’arte rock, e ho pensato fosse perfetto per questo video psichedelico e fuori di testa”.

 

L’album, che contiene 12 nuovi brani, verrà pubblicato il 13 settembre sulla loro nuova etichetta discografica, Infectious/BMG, e sarà disponibile in diversi formati.

* Deluxe Box Set – include l’album in formato CD e vinile trasparente, più un secondo vinile trasparente con nove demo inedite registrate lo scorso anno
* Vinile leggero singolo gatefold nero
* CD Deluxe in un libro con copertina rigida
* Cassetta
* Download digitale 
*CD standard con 12 brani (non disponibile su pixiesmusic.com, ma solo su altri rivenditori come Amazon)
*Vinile leggero colorato gatefold (in esclusiva per i negozi di dischi indipendenti)


 
Pixies, che sono Black Francis alla voce, Joey Santiago alla chitarra, David Lovering alla batteria e Paz Lenchantin al basso, presentano oggi il primo singolo estratto dall’album. Scritto da Black e Paz, “On Graveyard Hill” è un brano aggressivo con la classica storia di un destino avverso in perfetto stile Pixies.
 
Korda Marshall, SVP di BMG, ha detto: “Non sono molte le band che possono affermare di aver davvero cambiato la musica. I Pixies però sono una di quelle e con questo nuovo meraviglioso album continuano a farlo. Siamo orgogliosi e onorati di averli nel roster Infectious/BMG e non vediamo l’ora di lavorare con loro in futuro”.
 
Prodotto da Tom Dalgety nominato ai Grammy Awards e al lavoro in passato con Ghost, Royal Blood e Head Carrier degli stessi Pixies, Beneath the Eyrie è stato scritto nel 2018 e registrato lo scorso dicembre ai Dreamland Recording Studios vicino Woodstock. In un momento di pausa fuori dallo studio, che nel 1986 era St. John’s Church, David ha notato su un albero un nido d’aquila (che in inglese si traduce con eyrie), da qui il titolo dell’album Beneath the Eyrie.
 

Durante le registrazioni dell’album, i Pixies hanno deciso di documentare tutto quello che succedeva in studio in un podcast di 12 episodi intitolato “It’s a Pixies Podcast”. Il podcast dà ai fan l’opportunità di seguire la band nel processo di stesura ed evoluzione dei brani, dalla sala di controllo fino ad una sorta di confessionale dove i membri della band raccontano le loro impressioni. Prodotto dai Pixies e condotto e narrato da Tony Fletcher, autore del New York Times e di diversi bestseller, “It’s a Pixies Podcast” sarà disponibile dal 27 giugno su Apple, Spotify, Acast, Stitcher, Google e altre piattaforme di podcast.
 
I Pixies saranno in tour in tutto il mondo tra il 2019 e il 2020 a supporto del nuovo album Beneath the Eyrie, partendo dal Daydream Festival a Pasadena, in California, il 31 agosto. A trent’anni dal Dodger Stadium di Los Angeles nel 1989, i Pixies condivideranno ancora il palco con i The Cure, curatori del festival. Poi partiranno per il tour europeo che inizierà il 13 settembre nel Regno Unito.

In Italia saranno l’11 ottobre al Paladozza di Bologna e il 12 al Todays at OGR a Torino.

I dettagli della data di Bologna:

I Pixies si esibiranno al Paladozza di Bologna, per venire incontro alle richieste di un pubblico sempre più numeroso e caloroso.
Per il concerto al PalaDozza abbiamo messo in vendita dei nuovi biglietti al prezzo unico di 30€ + d.p. acquistabili qui: http://www.boxerticket.it/pixies/
I biglietti acquistati per la data dell’Estragon sono ancora validi e garantiranno l’accesso al parterre e alle tribune centrali.

Unanimemente annoverati tra le band più importanti della storia della musica rock, i PIXIES stanno per tornare: è in arrivo il settimo album della loro carriera accompagnato da un tour mondiale che farà due tappe in Italia, di cui una a Bologna ad ottobre.

SUPPORT: Blood Red Shoes

11 ottobre 2019
Apertura porte 19:00
Inizio concerto 20:00

PalaDozza – Piazza Manfredi Azzarita, 8 Bologna
Tickets: http://www.boxerticket.it/pixies/

INFO
www.dnaconcerti.com / info@dnaconcerti.com

Salutati come la più influente e pionieristica band degli anni ’80, hanno aperto la strada a pesi massimi della storia della musica come Nirvana, Radiohead e Pearl Jam, oltre ad aver composto il celebra brano “Where is my mind?”, diventato famoso in tutto il mondo per essere stato utilizzato nella scena finale e nei titoli di cosa del film Fight Club.
Si sono formati a Boston nel nel 1986 per volontà di Black Francis (voce e chitarra), Kim Deal (basso), David Lovering (batteria) e Joey Santiago (chitarra). Dopo cinque album in studio che li hanno portati all’apice della popolarità, nel 1993 Black Francis annuncia il loro scioglimento in un’intervista radiofonica su BBC Radio 5. Torneranno insieme solo nell’aprile 2004 ripartendo con un lungo tour per celebrare la loro reunion. Nel 2012 tornano in studio per scrivere nuova musica ma proprio sei giorni dopo la fine delle registrazioni, la bassista Kim Deal decide di abbandonare la band. Ciò nonostante i restanti membri sono più che intenzionati ad andare avanti lavorando con diversi bassisti fino a quando Paz Lenchantin, già bassista degli A Perfect Circle, entra a far parte della band in modo definitivo. “Indie Cindy” è stato pubblicato nel 2014 ed è il loro primo album di musica inedita dopo più di 20 anni di silenzio discografico, seguito nel 2016 da “Head Carrier”.

Ora potremo vedere queste leggende viventi di nuovo live, in uno dei loro elettrizzanti concerti in cui la musica nella sua accezione più pura ed autentica, ricopre sempre un ruolo centrale in un’esibizione in cui, tra un brano e l’altro, vengono pronunciate pochissime parole per non spostare il baricentro dalla musica ad altro che non lo sia. La band, oltre ad eseguire i brani del nuovo album, porterà sul palco tutto il proprio repertorio con una scaletta sempre variabile e decisa sul momento.

Nel frattempo, per ingannare la lunga attesa, il 27 giugno potremo iniziare ad ascoltare i podcast per scoprire il “making of” del nuovo album, che aspetteremo con altrettanta impazienza a settembre.

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*