Sandness – Untamed

I Sandness, giovane e promettente giovane trio sleaze proveniente da Rovereto, giungono con questo “Untamed” alla terza prova in studio e – diciamolo subito – il passo in avanti rispetto ai due precedenti lavori è notevole, sia a livello di produzione (ad opera della stessa band coadiuvata da Michele Guaitoli) che, soprattutto, a livello di composizioni e arrangiamenti.

Gli ingredienti rimangono gli stessi: una solida base ritmica, riff di chitarra azzeccati e tanta voglia di divertirsi e far divertire; ma in questo nuovo album il tutto viene amalgamato meglio e gli undici brani che compongono il disco risultano decisamente più incisivi rispetto al passato.

Valga per tutti un pezzo vincente come il secondo singolo “London”, in cui è presente un ritornello che vi si piazzerà saldamente in testa già al primo ascolto senza più abbandonarvi, grazie ad un arrangiamento ruffiano al punto giusto.

Ma non da meno sono anche la scatenata opener “Life’s A Thrill”, dal riff che ci riporta dritti ai meravigliosi anni 80 sia pure rivitalizzati in chiave attuale, o il primo singolo “Tyger Bite” che, oltre ad omaggiare nel titolo i gloriosi Tygers Of Pan Tang, si avvantaggia di un altro coro assolutamente coinvolgente che consentirà al brano di diventare uno dei punti di forza dei prossimi live show della band, insieme alla succitata “London”.

Le più tirate “Radio Show” e “Only The Youth” mantengono alta la temperatura di un disco che non conosce soste, se si eccettua il delicato strumentale per sola chitarra “Pyro”. Ma i brani rispetto ai precedenti lavori tendono a diversificarsi maggiormente e allora c’è spazio per l’intrigante chitarra quasi funky di “Easy” o per l’incedere sexy del basso nella Poisoneggiante “Tell Me Tell Me”, mentre “The Deepest Side Of Me” si segnala per un altro ritornello davvero accattivante e per le belle linee vocali (uno dei punti di forza del gruppo è quello di poter contare su due lead vocalist, Mark e Robby, che possono alternarsi al microfono).

Qualche parola in più la spendiamo volentieri per la bella “Until It’s Over” che chiude in maniera egregia l’album mettendo in mostra il lato “impegnato” del gruppo che, dopo essersi già schierato in passato contro l’abbandono degli animali, affronta qui un altro tema scottante come quello del bullismo.

La nuova scena sleaze/glam italiana non ha oggi nulla da invidiare a quella svedese, peraltro un po’ in declino negli ultimi anni dopo il fortunato boom della scorsa decade. E i Sandness con questo “Untamed” dimostrano di avere tutte le carte in regola per costituire una delle punte di diamante di questo movimento.

Rockshots Records – Giugno  2019

https://www.sandnessofficial.com

https://www.facebook.com/Sandnessband

Tracklist:

  1. Life’s A Thrill
  2. Tyger Bite
  3. London
  4. Never Givin’ Up
  5. Easy
  6. Pyro
  7. Radio Show
  8. Tell Me Tell Me
  9. Only The Youth
  10. The Deepest Side Of Me
  11. Until It’s Over

Band:

Mark Denkley – basso, voce, cori

Metyou Tomeatyou – batteria, cori

Robby Luckets – chitarre, voce, cori

Articoli Correlati

About Andrea Donati 95 Articoli
All you need to know about me is that I was born and raised on Rock 'n' Roll. We'd better let the music do the talking, as Joe Perry used to say...
Contact: Facebook

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*