Soundgarden – Continuano le controversie tra la band e Vicky Cornell, la vedova di Chris, sulle royalties dovute

Secondo TMZ , la vedova di Chris Cornell ha citato in giudizio i membri sopravvissuti dei SOUNDGARDEN per diritti d’autore e diritti su registrazioni inedite.

Nella causa, Vicky Cornell afferma che i musicisti stanno trattenendo centinaia di migliaia di dollari in royalties dovute a lei e ai figli minori di Cornell.

Lei chiama la mossa un “tentativo illegale di costringere Chris’ Estate a trasformare alcune registrazioni audio create da Chris prima della sua morte a favore della band.

Vicky afferma che le sette canzoni inedite sono

…esclusivamente create da Chris ; contengono le tracce vocali di Chris ; e sono state lasciate in eredità a Chris ” Estate… mio beneficio di lei e dei nostri figli…

Vicky afferma di essersi offerta di condividere le registrazioni con i SOUNDGARDEN, in modo da poter essere pubblicate in un modo che rispetti i desideri di Chris – incluso il coinvolgimento del suo produttore – ma che la band ha rifiutato. Accusa anche il chitarrista dei SOUNDGARDEN Kim Thayil di mettere in pericolo la sua famiglia facendo commenti intenzionalmente fuorvianti alla “fedele, rabbiosa base di fan” dei SOUNDGARDEN e suggerendo che lei è il principale ostacolo alla band che pubblica un altro album.

Invece i SOUNDGARDEN affermano che Chris e gli altri membri hanno “lavorato ai file in uno sforzo collaborativo”. In una lettera a Vicky , dicono che l’intera band si sentiva molto positiva per la loro energia e creatività artistica riaccesa prima della morte di Cornell.

La lettera elenca anche vari membri come compositori insieme a Chris in cinque delle sette registrazioni controverse.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X